There must be an angel đźŽµ

Una scatola per custodire gli affetti.
Una scatola per fare spazio a nuovi ricordi.
Una scatola per essere grati.

Quando ero adolescente la mamma mi regalò una scatolina con un angelo d’argento sul coperchio, oggi ricambio con un altro angelo.

Ricamo monocolore su lino naturale tratto dal libro “Anges” di Agnès Delage-Calvet et Anne Sohier-Fournel.

Viv

Charlotte

Lo confesso: ho fatto fatica a separarmi da questa trousse.
A volte mi capita, soprattutto quando si tratta di un progetto speciale e il risultato supera le aspettative. In questo caso però la destinataria è un’amica che custodisce tanti talenti del cuore e dell’intelletto. Ama la bellezza, crea dolci meravigliosi e so per certo che apprezzerà tutto l’iter: dalla scelta del ricamo, a quella delle stoffe, colori, dettagli ed effetto finale. Capace che ci scappi pure una lacrimuccia.

Per il ricamo ho scelto un particolare della Grille ABC “Pâtisserie” di Les Brodeuses Parisiennes.  Se ve lo state chiedendo la risposta è sì, nella mia do to list del ricamo ci sono moltissimi dolcetti e da tempo aspettavo l’occasione giusta per questa charlotte che ho amato subito per quelle piccole viole del pensiero e per quel delicato nastro lilla.

Le stoffe invece sono tre nuance di lino coordinate: all’esterno roselline e piccoli pois, all’interno una variante con scritte in corsivo e piccole rose.

E’ una trousse capiente, da lasciare sulla mensola del bagno per tenere in ordine i flaconi della crema corpo, del tonico o dello struccante o per un week end nei luoghi del cuore.

C’è una gioia che non somiglia a nessun’altra quando si crea qualcosa per le persone a cui si vuole bene.

Viv