Orecchini semi preziosi con rubini

Siamo ormai lontani dai verdi del mare e dagli azzurri del cielo terso e volgiamo lo  sguardo verso il futuro, ai mesi in cui regnano il viola e il rosso rubino.
Qualcuno in rete ha gia cominciato a fare il count down natalizio ma dal canto mio non volevo spingermi fino a quel punto anche se questi orecchini non sfigurerebbero nemmeno al veglione di Capodanno.

Pendenti in rubino e agata viola scuro, chips, cristalli bicono e perno in ottone.
Sono orecchini dalla forte personalità che non passano inosservati e fanno risplendere chi li indossa, lo so perché hanno già trovato un volto che fa loro da splendido contraltare.

Vista la fulminea rapidità con cui sono stati scelti ne ho fatto un secondo paio identico con un perno differente, questa volta tondo, sempre in ottone.

Per chi invece non teme le asimmetrie, il mono-orecchino con pendente in rubino, e sfera diamantata.
Da solo ha classe per due. Bellissimo indossato insieme ad uno o più punti luce  sull’altro lobo.

Viv

Annunci

Intrecci arabi

Difficile combinare i colori quando le possibilità sono tante e tutte ugualmente belle.

Alla fine ho scelto una goccia in onice, delle chips in corniola e una perla sfaccettata in agata. Perno di foggia araba in ottone nickel free.

Viv

Doppio fiore

Ho suddiviso le ultime creazioni in base ai perni, in questo caso un fiore doppio in ottone dorato, ovviamente sempre nickel free.

La prima coppia di orecchini è formata da un pendente in giada, cui ho aggiunto un elemento dorato di raccordo e un piccolo cristallo bicono color ametista, e da un ovale piatto in agata gialla.

Per la seconda coppia ho scelto invece dell’agata viola, chips in pietra dura verde chiaro e una perla sfaccettata in fluorite con sfumature verde-viola.

Viv

Minimal chic

Comune denominatore di questi orecchini è la monachella, semplice e leggermente lavorata.

Goccia in onice, chips in quarzo rosa e perla in pasta di corallo.
La combinazione rosso-nero rende questi orecchini perfetti in ogni stagione, il quarzo rosa addolcisce il contrasto e la lunghezza contenuta li rende sobri ed eleganti.

Un po’ meno minimal ma sempre chic l’orecchino con pendente in giada, elementi dorati di raccordo sulla sommità, mezzo cristallo cangiante nei toni del blu e del verde e perla liscia in amazzonite.

Viv

Un tocco di verde e di luce

Tempus fugit.
A volte ho la sensazione di essere immersa in una di quelle sequenze cinematografiche in cui comprimono il passare del tempo modificando un’immagine fissa che si trasforma secondo le stagioni. Eccoci ai rami pieni di fiori, tra meno di un secondo saranno carichi di frutti e contando fino a dieci saranno già spogli e pesanti di neve. Com’è che le stagioni mi colgono sempre impreparata da qualche tempo in qua?

Devo affrettarmi a godere del verde e del tepore di questa luce che si fa sempre più avvolgente. Devo immergermi in questa stagione dalle temperature così perfettamente graziose ed equilibrate. Presto farà fin troppo caldo per molte cose ma, vi avverto, difficilmente sentirete una lamentela da parte mia perché il freddo non mi si addice, neppure quello indotto dal condizionatore.

Torniamo dunque al verde e alla luce.
Rimettendo mano alla bigiotteria mi sono trovata tra le mani queste tre pietre dure verdi di cui non ho mai saputo il nome e ci ho costruito intorno una collana che rispecchia il mio desiderio di luminosità di questi giorni. Tradizionale, ma non troppo, ricorda le acquamarine della scorsa primavera.

Viv