L’ultimo gelato di stagione

Visto che l’estate si attarda, mi attardo anche io.

In realtà, a dispetto del titolo, a me il gelato piace sempre.
Certo, non chiedetemi di passeggiare con un cono in mano quando le temperature scendono sotto la doppia cifra, ma a casa, al calduccio, un bel gelato può essere seducente quanto una tisana anche in pieno inverno.

Ma veniamo a noi.
Cerniera giallo sole, tela jeans verde-turchese, interni a piccole bolle tono su tono e due charm-gelatino che pendono dal cursore delle zip. Non ce n’è, queste due bustine avrei dovuto pubblicarle in piena estate ma mi è capitata sotto mano la stoffa in questi giorni e non ho saputo resistere a questo verde.

La prossima settimana è previsto un abbassamento delle temperature e prometto di riallineare il blog al calendario.

Viv

Dalla parte delle maestre

Quando si parla di scuola il primo pensiero va sempre agli studenti.
A settembre sui blog creativi è tutto un profluvio di astucci e zainetti personalizzati ma ora che si è attenuato l’entusiasmo dei nuovi inizi è ora di pensare anche alle maestre.

Colori allegri e piccoli ricami a tema che fanno capolino da un oblò.

Astuccio ocra “abc”

Astuccio blu “mela”

Viv

Astuccio boschivo

Avete presente una passeggiata nei boschi? Quelle radure in penombra, dove il sole si fa largo a fatica tra il fogliame e le rocce si ammantano di muschio?

Ecco, questo astuccio me ne ricorda una in particolare, ere geologiche fa.
L’immaginazione ci apparecchiò tra le felci una piccola sala da té intagliata nel muschio, quasi avessimo interrotto un incontro di creature magiche. E forse in fondo non eravamo lontani dal vero, visto che la magia é rimasta intatta anche dopo tanti anni.

Sul pannello frontale un dettaglio a punto croce applicato a francobollo profilato in arancio e all’interno un tessuto giapponese a quadretti nei toni del bruciato e del verde muschio.

Viv

Holiday homework

Alle elementari adoravo i compiti delle vacanze, li adoravo almeno per tutta la prima settimana, complice il libro nuovo, i facili esercizi delle prime pagine e un incomprensibile entusiasmo che scemava rapidamente per far posto a palette e secchielli.

Da liceale le versioni di greco e latino, tante, tantissime per non dire semplicemente troppe, funestavano le mie estati e appesantivano le mie valigie di vocabolari.

A tutt’oggi ritengo che i compiti siano questione complessa che dovrebbe attenere alla moderazione e alla meritocrazia. È noto del resto che gli studenti migliori lavorino di più anche durante l’estate, quindi a che pro assegnare un fantastiliardo di esercizi sapendo fin troppo bene che proprio chi ne avrebbe più bisogno si premurerà di copiarne la maggior parte dai compagni virtuosi e secchioni all’inizio del nuovo anno scolastico?

In ogni caso, per addolcire le ore di diligente canicola niente di meglio di un nuovo astuccio.

IMG_0576_Fotor

Tela jeans celeste con lampo in metallo per un effetto più casual, e un cotone a fiorellini turchesi, ancora una volta Tiger.

Collage_Fotor_Fotor

Viv