Cookies Xmas tree

Un piccolo esercito di omini pan di zenzero si appresta a lasciare casa per appendersi all’albero di Natale di figlia#2 e visto che non posso davvero rischiare che si sentano soli li raggiungeranno anche i biscottini e le melette.

foto 4_Fotor_Collage_Fotor

Un albero in cui i dolcetti -veri e finti- la fanno da padroni, perfetto per dare sfogo alla fantasia e alla golosità.
Lecca lecca, caramelle, candy canes, e magari qualche coloratissimo marshmallow ma mi raccomando, quelle che non possono mancare sono le lunghe collane di pop-corn da appoggiare ai rami.

Viv

Pubblicità

Bonhomme de neige for Xmas

Vi ricordate questi pupazzi di neve?
In questi giorni ne sono nati altri tre, di cui uno soltanto ha le dimensioni suggerite dal pattern originale di Tone Finnanger che l’ha pensato alto appena un palmo.
Che ne dite? Non vi pare che la versione grande sia di gran lunga più accattivante?

IMG_0274_Fotor

Per realizzarla ho ridisegnato lo schema ingrandendo, e non di poco, il modello originale e poi mi sono sbizzarrita a cercare tanti mini accessori.

Una lanterna per il pupazzo di neve romantico che abbraccia il cuore.

IMG_0292_Fotor_Collage_Fotor

Una scopa di saggina ed un bel biscottone a forma di stella con la granella di zucchero.

IMG_0285_Fotor_Collage_Fotor

Un festone con stellina e palline di legno per il pupazzo piccino con una lunga sciarpa rossa.

IMG_0295_Fotor_Collage_Fotor

E come sempre, paraorecchie colorati per tutti e un bel naso arancione realizzato con la punta di uno spiedino in legno.

Lo schema del pupazzo piccolo si trova sul libro “Cucito creativo per il Natale” di Tone Finnanger da cui ho già realizzato la renna e gli omini pan di zenzero.

Viv

Omino “pan di zenzero”

Ho già svelato che ho un debole per questi simpatici omini.
Quanta allegria in questo ginger con il suo “candy cane”! Mi piaceva talmente che ho voluto metterlo sul coperchio di una scatola.

Il tessuto esterno è una cotonina tirolese con le mele, per l’interno ho utilizzato della tela da rilegatoria verde scuro.
Con la stessa stoffa ho realizzato dei cuscinetti sovrapposti da utilizzare come puntaspilli.
Se invece li preferite come profumatori di ambiente sarà sufficiente bagnare di tanto in tanto con qualche goccia di essenza la superficie di contatto dei due cuscinetti.
Attenzione, solo qualche goccia e solo nella parte interna perché gli oli essenziali macchiano la stoffa.

Il ricamo è tratto dal libro “Priscilla’s Babyland” di Priscilla Hillman, che contiene una serie di soggetti natalizi particolarmente riusciti.

Viv