Beanie hat con tutorial

Questo è un berretto che va un po’ per conto suo, si allunga e si inclina come un fagiolo. L’alternanza delle fasce a diritto e rovescio inoltre crea un bell’effetto fisarmonica.
Ne ho fatti un paio, uno color nocciola e uno arancio che completa il maglione di qualche giorno fa.

Se vi piace l’idea, ecco qui il tutorial per realizzarlo in velocità.
Spero che le mie indicazioni siano sufficientemente chiare ma vi consiglio di aiutarvi con l’immagine, perché è più difficile da spiegare che da fare.

Con il ferri del 6,5 montare 64 maglie.
Lavorare per 11 righe a coste due per due.

Lavorare a rovescio la 12esima riga e continuare per altre tre righe a maglia rasata. Poi alternare ogni tre righe il verso della maglia rasata in modo da creare l’effetto fisarmonica.
Guardando il lavoro rispetto a quello che sarà l’esterno del berretto, distribuire 5 calati durante la riga centrale a diritto tra terza e la quarta fascia a rovescio e 6 calati tra la quinta e la sesta.

Dopo l’ultima riga a rovescio ci si trova sul rovescio del cappellino con 53 maglie. Lavorare una riga a rovescio passando a ferri di misura inferiore (io ho usato il 5,5).

Sul diritto del berretto distribuire dei calati su tutto il ferro secondo questo schema: 1D, 1R *2Dinsieme, 1R, 2Dinsieme, 1R* 1D

Lavorare a coste 1×1 per altri 3 ferri, poi sul diritto del lavoro lavorare due diritti insieme per tutto il ferro escluse le due maglie di vivagno. Raccogliere le maglie con l’ago e cucire il retro del berretto.

Viv

Annunci

Infinity marshmallow fluff

Con quei due, tre gomitoli che mi erano avanzati dal maglione ho fatto una bella sciarpa ad anello utilizzando il punto suggerito da amore di zia in questo post.

La mia sciarpa è larga cm 14 e in doppio misura circa cm 58.
Non è lunghissima ma è abbastanza elastica per girarla facilmente due volte intorno al collo, morbida ma avvolgente, per un vero effetto anti gelo.

Viv

Righe

Per chi è stato bambino negli anni Settanta le righe sono un argomento da maneggiare con cautela.
Molti di noi non si sono ancora del tutto ripresi dal ricordo di quei maglioncini attillati rigorosamente a costine e dopo qualche decennio continuano ad evitare con imbarazzo qualsiasi capo riproduca righe a casaccio.

Detto questo, se riga deve essere, proviamo a darle un senso con un pizzico di sana asimmetria.

Berretto da uomo a coste in stile “pescatore”, in due versioni.

Viv

Ultimi freddi

Quest’anno ho la sensazione che il tempo stia scorrendo più velocemente del solito.
Un battito di ciglia fa era Natale ed ora le temperature in crescita mi ricordano che la primavera si sta avvicinando.
I giorni scorsi sono stata colta di sorpresa dai primi germogli, perciò con questa tornata di grigi -tutti diversi- chiudo ufficialmente la stagione degli scaldacolli.

Scaldacollo unisex a coste tre per tre verticali.

img_1486_fotor

Anello fascia-scaldacollo a coste orizzontali.

collage_fotor_fotor

Mezziguanti in lana mohair panna e grigio scuro.

img_1487_fotor

Mezziguanti antracite in lana pettinata con roselline all’uncinetto. Chi volesse cimentarsi nelle roselline trova le spiegazioni qui.

img_1593_fotor
Viv