Jeans e perle di legno

Avevate anche voi l’astuccio dei pennarelli? Intendo l’astuccio dedicato, quello pieno zeppo di pennarelli che si dovevano rimescolare di sotto in su per riuscire a trovare il colore giusto?

Sarà il jeans, saranno le perle di legno ma questi due astucci io me li immagino così, gonfi di coloratissimi pennarelli.

Ma non temete, per chi avesse in mente altri utilizzi è già pronta una dispensa speciale.

Viv

Annunci

Coin purse

A me piace tenere le monete separate da documenti e banconote. Ma non finisce qui, ho un borsellino per tenere le sterline fino al prossimo viaggio a Londra, ne ho un altro per i franchi svizzeri che mi capita di avanzare tra un giro e l’altro e uno per quei piccoli risparmi che un tempo finivano nel porcellino salvadanaio.

Ma se non vi occorresse una pochettina per gli spiccioli non disperate, esistono i piccoli accessori da manicure, le molletine per capelli, blister, cerotti, varie ed eventuali.
Se siete mamme di giovani esploratori inoltre saprete bene quanto possa rivelarsi utile una bustina di emergenza per sassolini e ghiande che altrimenti finirebbero per colonizzare le pieghe di ogni borsa.

Insomma, mai farsi cogliere impreparati.

Viv

 

Settembre in #jeans mood

Quando vado a comprare cerniere mi trasformo in un ibrido tra una shopaholic e la donzelletta leopardiana: le colgo a mazzi come fossero fiori di campo e nonostante acquisti più o meno tutti i colori disponibili quando torno a casa scopro sempre che “di quelle avrei dovuto prenderne qualcuna in più”.

Dove finiscano tutte queste cerniere ormai lo sapete bene.

Visto che le pochette #jeans mood continuano a imperversare sul blog e in craft room (grazie Paola per le nuove tirelle!) ho pensato di riunire la produzione di queste ultime settimane e proporvele in un’unica soluzione.

Qualcuna non si è fatta neppure fotografare ed è finita per direttissima nello scatolone destinato al Gruppo Romania -li trovate su fb come Associazione Gruppo Romania- che le venderà, insieme ad altri manufatti, nei banchetti dell’Associazione da qui a Natale.
E’ presto per parlare del Natale ma sui social è già cominciato il count down e i più previdenti dopo l’estate cominciano ad accumulare pensierini per gli amici e i parenti.
Ecco, io spero che in tanti scegliate prodotti artigianali, meglio ancora se realizzati a sostegno di progetti di volontariato, in questo caso in favore di bambini e adolescenti, che vengono aiutati nel loro percorso scolastico e umano.
Ogni bambino che viene salvato dalla miseria e dalla strada sarà innanzitutto un bambino più felice e, si spera, un adulto fiducioso che metterà a frutto l’impegno e il tempo che altri hanno profuso per lui.

Ma veniamo ai nuovi lavori.

Lilla polveroso e rosato. Etichette shabby e interni a fiorellini, foglioline e piccoli pois, gli stessi tessuti che ho inserito nelle singole foto.

I charms sono dei #repertiFossil, veri e propri ciondoli recuperati dal bracciale in acciaio di un orologio degli anni Novanta.

Il bordeaux strizza l’occhio ai colori della nuova stagione ma in questa carrellata mancano le nuance mattone che sono in lavorazione per festeggiare i tappeti di foglie autunnali e le zucche di Halloween.

Viv

Jeans mood #4 – gemelle diverse

Il jeans si tinge di rosso.
Non quel rosso sbiadito che andava di moda anni fa, ma una bella tonalità decisa che accende la voglia di vacanza.
All’interno fanno capolino due delle stoffe americane a fiorellini acquistate tempo fa.
Lo confesso, per mesi non ho avuto il coraggio di usarle e forse possono apparire sprecate per l’interno di una trousse ma il piacere del cucito sta anche nell’utilizzo di tessuti e abbinamenti che appaghino l’occhio e il tatto.

Ecco qui le mie gemelle diverse.

IMG_0414_Fotor

La prima -un beauty dalle misure contenute- ha il suo punto di forza nel contrasto col verde della lampo, lo stesso delle foglioline della fodera.

La seconda bustina punta sui toni discreti del beige e la misura è perfetta per una piccola selezione di smalti da mettere in valigia.

Collage_Fotor_Fotors

Viv

Jeans mood #1

Alzi la mano quella crafter che non è mai rimasta affascinata dalle tirelle esposte nei negozi per tappezzieri. Nessuna, vero?
E proprio con questi scampoli di tessuto sto creando una linea di trousse che ha per protagonista il jeans.

IMG_0361_Fotor

Ho scelto abbinamenti allegri con fodere e cerniere in contrasto che riprendono il colore delle impunture e micro bottoncini in due tonalità di arancio. Dato che il tessuto è consistente di suo non ho utilizzato interfacing.

Collage_Fotor_Fotor

Per le amiche che amano cucire e che, come me, prima o poi si saranno trovate a maledire quegli angolini sbiechi che si formano alle estremità delle cerniere -quelli dovuti alla lampo che resta “pinzata” nella cucitura laterale, per intenderci- aggiungo che ho sperimentato con successo una nuova soluzione, la terza dacchè ho cominciato a cucire pochette.
Già da tempo avevo cominciato a inserire un piccolo segmento di stoffa alle estremità della zip, tecnica molto diffusa in rete che tuttavia secondo me non dà sempre risultati perfetti, specie se la stoffa è un po’ grossa. In questo caso invece, seguendo un’altra scuola, ho inguainato le estremità della cerniera ma non le ho incluse nella cucitura laterale. Questo piccolo trucco elimina ogni margine di imprecisione e permette di ottenere un effetto diritto e pulito.
Non escludo di proporre un tutorial per diffondere il verbo.

Viv