Trousse in lana scozzese

Ci sono quelli che “questo film l’ho già visto” e quelli, come me, che amano riguardare.
E poi ci sono film che mi catturano come la carta moschicida ogni volta che ci inciampo.
“Harry ti presento Sally” è uno di questi e sì, il monologo finale alla festa di Capodanno lo so più o meno a memoria ma confesso che ho sempre avuto un debole per le idiosincrasie alimentari della protagonista, inclusa la crema di cioccolato “a parte” sulla torta nuziale al cocco.

Perciò se scrivo che “da bambina 
mi piacevano i tessuti scozzesi, anni dopo li ho odiati, poi me ne sono innamorata” il mio cervello mi porta lì, alle battute finali di Harry e Sally, e mi fa aggiungere che li amo soprattutto se utilizzati per gli accessori (in altre parole “ a parte”). 

Questo per dire che questa trousse ha una personalità che non passa inosservata, anche per merito della cerniera in metallo e del bel contrasto con la fodera interna, motivo per cui è stata subito prenotata e resterà in famiglia. 

Viv

 

Impunture argentate

Cucire queste bustine impunturate, per qualche strano motivo che non so spiegarmi, mi dà sempre delle belle sensazioni.
Sarà che sono eleganti ed essenziali, sarà che sono utilissime e morbidose, sarà che sono tutte diverse e il risultato finale è sempre una piccola sorpresa.
Ad ogni modo ecco qui la bustina piatta con disegno damascato e note argentate.
Non manca nemmeno il charm a forma di cuore.

Viv

Astuccio blu notte

Questa stoffa mi ricorda le stampe hippie che si ottengono pizzicando i tessuti con degli elastici e immergendoli nel colore. Avete mai provato a tingere le magliette con questa tecnica?

Qui vi deve piacere la vitalità dei contrasti, perché dal blu notte esterno, che ho lasciato intatto scegliendo anche la cerniera ton sur ton, si passa, con una sciabolata di zip, all’arancio dell’alba. E Van Gogh muto.

Viv

Team cuscini in blu e celeste

Ancora una coppia di cuscini natalizi, questa volta il colore di punta è l’azzurro e anche i soggetti sono un po’ meno iconici rispetto al pupazzo di neve e al Babbo Natale dei due cuscini in verde e rosso. 
Protagonisti sono un pinguino e un orso polare, sempre a misura d’abbraccio, per addormentarsi con il sorriso la notte della Vigilia mentre sotto l’albero si compie la magia più attesa dell’anno.

Sul retro come sempre c’è una cerniera nascosta per poter togliere e lavare la fodera. 

Viv

Angeli della neve

Oggi parliamo di pacchetti sotto l’albero…
Ditemi un po’, voi siete team “resisto senza aprire, sennò addio sorpresa” o fate parte del team “scuoto, sbircio, apro”?
A tutti i curiosoni seriali che già da piccoli setacciavano casa come segugi per scoprire i nascondigli di mamma e papà dedico questi angeli della neve che mi fanno pensare a dei lari domestici occupati a sorvegliare i pacchetti sotto l’albero.
Certo, direte voi, non è che possano impedire il misfatto, impegnati come sono a reggere i loro festoni di bottoncini, ma potrebbero spifferare alla Befana che meritate un pezzetto di carbone.
Insomma, io vi ho avvertito.

Viv