Unica

C’è chi si emoziona per un nuovo smalto, chi per un paio di scarpe, chi per una spezia introvabile. Per me nulla vale un bel sacchetto di scampoli, in questo caso gli scarti di un tappezziere. Tessuti lavorati con dei bei motivi a rilievo in tanti colori accesi,
tutti abbastanza piccoli e disomogenei, al punto che per dar loro una nuova vita mi sono giocata l’opzione patchwork.

Li ho assemblati con uno schema un po’ anarchico unendo ritagli e passamaneria. È un’idea che avevo in testa da un po’: una borsa unica di nome e di fatto, sicuramente non riproducibile in modo identico.

Ho stabilizzato i pannelli con una tela adesiva ma non ho usato imbottitura visto che i tessuti sono già piuttosto consistenti.

Tasca con cerniera, chiusura magnetica e manici in ecopelle. Inoltre grazie alle calamite laterali é possibile ridurre le dimensioni della borsa e darle un look diverso dalla solita tote bag.

Viv

Annunci

The sweetest bag

Quasi tre anni su uno scaffale in attesa che io diventassi sufficientemente brava da non sciuparla, che si affacciasse l’ispirazione e che il compleanno del mezzo secolo portasse in dono una nuova macchina da cucire in grado di lavorare anche tessuti stratificati.
Ovviamente parlo del gobelin con cui ho realizzato questa borsa dall’aria innegabilmente molto francese.

IMG_1414_Fotor

All’esterno una profusione di dolcetti deliziosi e all’interno un piquet di cotone a pois rosa.
La chiusura è realizzata con un bottone magnetico, inoltre due laccetti posti sui lati restringono l’apertura e danno movimento alla forma della borsa.

IMG_1426_Fotor_Collage_Fotor

Ho inserito una tasca a scomparsa con cerniera e sul fondo un bindello con moschettone permette di agganciare l’immancabile pochette coordinata. Una trousse grande, quasi un tascone, dove trovano comodamente posto tutti gli oggetti “sensibili” come il portafoglio, le chiavi e il cellulare.
I manici in ecopelle sono il tocco vincente di questa borsa, inutile negarlo.

IMG_1426_Fotor_Collage_Fotor

Una borsa che chiede a gran voce una vacanza in Provenza, non pare anche a voi?

IMG_1421_Fotor

Viv

Vintage bag

Dopo una serie di borse da spiaggia oggi si va sul lungomare, con un bel paio di sandali bianchi, una gonna ampia e una borsa a spalla in tela bianca e blu che lascia le mani libere per il cono gelato.

IMG_1353_Fotor

L’ampiezza é modesta, le pieghe sono fermate sul fondo e si ripetono sul retro.
All’interno un paio di taschine aperte, un bindello per agganciare un eventuale moschettone e un automatico a calamita per la chiusura.
Unico dettaglio sfizioso, il bottone ricoperto di stoffa con il quale ho inaugurato il nuovo tool per creare bottoni ad hoc.

IMG_1360_Fotor_Collage_Fotor

Viv