Lampi di luce

Recentemente un’amica di lunghissima data mi ha chiesto di “restaurare” una collana che le avevo fatto qualche anno fa.
Il tempo e l’usura le avevano tolto lucentezza ma, visto che si trattava di una delle sue collane preferite, cosa che tra parentesi mi inorgoglisce enormemente, ho cercato tra i miei materiali, ho sostituito le perle sciupate e ho rimontato il tutto ex novo. Più che un restauro una vera e propria rinascita.

Con l’occasione ho duplicato la collana, così ora ne ho nuovamente una disponibile, ne ho fatta anche una versione di lunghezza intermedia e ho aggiunto un paio di orecchini.

Il materiale non è prezioso come quello delle ultime collane in pietre dure e anche il costo è molto più contenuto ma l’effetto è sempre di grande eleganza.

Queste collane sono dei veri lampi di luce e si sposano benissimo con il nero, il grigio, il rosa, il melanzana. Insomma perfette per la stagione.

Viv

Annunci

Collana lunga con lapislazzuli

E poi ci sono le collane da indossare in tutte le stagioni.
Come questa, con piccoli ovali piatti di lapislazzuli, perle sfaccettate in fluorite e perle lisce in amazzonite.

Qua e là qualche elemento in metallo dorato e una chiusura a fiore che può essere portata anche sul davanti.
Tutti gli elemento sono uniti tra loro con nodi da orefice.

Senza tempo e senza stagione, come le pietre dure.

Viv

La ciotola delle caramelle

Alla logica dello “scampolo” non si sottrae neppure la bigiotteria.
La sfida, come sempre, sta nel creare qualcosa che abbia una personalità unica proprio in virtù di un pensiero costruito su misura. Insomma sono banditi come la peste i “pastrocchi” tanto per liberarsi di un ritaglio o, come in questo caso, di una perla isolata.

Queste collane mi ricordano le ciotole colme di caramelle che venivano offerte agli ospiti quando ero piccola. Gli involucri colorati e tutti diversi invitavano a sceglierne una per tipo, cosa che ovviamente metteva sulle spine mia mamma che, con cenni più o meno espliciti, tentava di indirizzarmi ad una educata moderazione.

Ecco, con queste collane finalmente mi sono sfogata e ho messo in sequenza tutte le mie caramelle collegandole con una serie di occhielli da orefice.
E stanno benissimo secondo me.

Cinque esemplari unici, tante e tante ore in compagnia della voce di Francesco Pannofino che mi raccontava “Harry Potter e il calice di fuoco”.
Una scoperta, quella di Audible, che mi riconcilia con il lavoro in solitaria e con un bisogno che da sempre mi ha spinto a chiedere “Raccontami una storia” a chiunque fosse disposto ad assecondarmi.

Viv

Etno-chic

Chi mi conosce personalmente o mi legge da qualche tempo ormai lo sa bene: malgrado mi piaccia pasticciare con la bigiotteria solitamente tendo al minimalismo, che tradotto significa “indosso pochissimi gioielli e in genere sempre gli stessi”.

D’estate però si riaffaccia per tutti la voglia di accessori e di piccoli capricci, quindi insieme allo stecco pralinato alla vaniglia ecco la collana etno-chic.

Collana lunga con perle di vetro ed elementi di raccordo color bronzo.

Viv