Noël turchese e oro

Da una decina di giorni su molti profili Instagram sono spuntati i primi alberi di Natale e in generale, complice il lockdown, sono tante le persone che hanno cominciato ad addobbare le case con notevole anticipo. 
A Milano, tradizionalmente, si sono sempre fatti albero e presepe tra Sant’Ambrogio e l’Immacolata approfittando dei due giorni di festa consecutivi ma quest’anno il calendario si è smarrito in una sequenza interminabile di quarantene o forse sono io a sentirmi persa.

Con macabro simbolismo il mio Natale handmade 2020 si ferma per lo più fuori dalla porta di casa e oggi in particolare sfoggia un elegante abbinamento turchese e oro. 
Unica concessione shabby il piccolo dettaglio in legno.

Il ricamo è il particolare di uno schema tratto da De fil et des idées di novembre 2010. 

Viv

Joyeux Noël con omino pan di zenzero

Il week end, insieme ad un’ora di sonno in più, ci ha portato nuove norme e reiterati inviti alla prudenza e al senso di responsabilità. Ormai a Milano e dintorni abbiamo tutti amici e conoscenti positivi, in condizioni più o meno gravi.
Dobbiamo concentrare i nostri sforzi sul contributo che, singolarmente, possiamo dare per contenere il diffondersi dei contagi, rinunciando alle uscite non necessarie e alle attività superflue.  La speranza è di arrivare a fine anno con un animo più sereno e di lasciarci alle spalle quest’annus horribilis.

Il pannello di oggi veste la porta di verde e oro.
Il dettaglio é un omino pan di zenzero che, da solo, fa subito Natale.

Il ricamo è tratto dallo schema “Joyeux Noël à la neige” di Passion Bonheur.

Viv

Xmas mug rug

Nati fuori stagione, amati da subito. Non so se ve lo avevo già raccontato ma il lockdown primaverile per me è stato quasi esclusivamente a tema natalizio.
Questi in particolare sono i mug rug da cui hanno preso spunto i sotto tazza con gli animalini e tutte le tovagliette patchwork che avete visto dalla primavera in poi.

Il mug rug, ormai lo sapete, è a tutti gli effetti un sotto tazza.
Più grande di un sottobicchiere e più piccolo di una tovaglietta ha giusto lo spazio per la bevanda preferita, un cucchiaino e qualche biscotto per i più golosi.
È un alleato per merende e spuntini, per proteggere tavolo e documenti senza rinunciare a una tazza fumante a portata di mano durante le ore di lavoro o per la tisana serale.

Tre pezzi unici in versione natalizia e coloratissima.

Viv

Liz da sera

Quando ho cominciato a cucire le clic clac bags pensavo che la difficoltà maggiore consistesse nel disegnare modelli perfetti per ogni chiusura ma in realtà mi sbagliavo:
il vero scoglio è riuscire a reperire in tempi utili le chiusure visto che le consegne hanno tempi lunghissimi e spesso, ahimè, i pacchi vanno persi durante il trasporto.
Mentre la saga delle chiusure disperse continua vi presento un nuovo modello: Liz.

Qui siamo nel regno delle occasioni eleganti, quando al pari dei Royals ci concediamo le clutch a mano e qualche eccentricità in più.  In ogni caso non manca la catenella, se mai volessimo avere le mani libere per un ballo cheek to cheek o, più prosaicamente, per il buffet.

Ho utilizzato il tulle ricamato che avete già visto in versione rossa e color castagna ma questa volta il tessuto base è blu scuro con un effetto cangiante di grande eleganza che si sposa con il blu scuro, con il nero e persino con gli abiti fantasia come dimostra l’ultima foto.

Piccolina ma non troppo perché, ormai lo sapete, per me conta anche la praticità e non mi piace dover fare la conta per decidere cosa posso o non posso infilare in borsa quando devo uscire.

Viv