C’è bisogno di colore!

L’inverno è il regno del nero e dei grigi, ma da qualche tempo ad ogni acquisto cerco di privilegiare colori meno spenti e pian pianino il mio armadio si sta popolando di lilla, arancioni e verdi.
Questa tendenza si è insinuata anche negli acquisti dei filati con questa lana morbidissima che mi ha ricordato subito un maglioncino con dei motivi traforati, simili a tante piccole Tour Eiffel, che mi aveva fatto la nonna quando ero piccina.

Non ce n’è, le bimbe ci nascono con un’attenzione all’accessorio vezzoso e la piccolina per cui ho realizzato questo cappellino non fa eccezione: ha visto una foto di questo e si è illuminata di fronte al grande fiore all’uncinetto.
Potevo forse far finta di nulla?

Ecco dunque la calottina baby in rosso corallo, un colore allegro e pieno di vita che si addice ad una donnina di neppure tre anni con le idee molto chiare.
Il fiore si è spostato sulla sommità ed è impreziosito con un bottoncino Cath Kidston.

IMG_1910_Fotor_Fotor_Collage_Fotor

Modello e misure sempre sul blog di Marica.

Viv

Cappellino d’autunno

Esiste un colore più autunnale del marrone?
Da ragazzina lo detestavo in tutte le sue nuance, dal beige al testa di moro era il colore da cui rifuggivo con maggiore tenacia, poi ho cominciato ad apprezzarlo.

Per cui ecco qui uno scaldacollo a coste orizzontali e una calottina semplice semplice, che sulla sommità porta orgogliosamente un bel citrullo verde chiaro.

IMG_1767_Fotor_Collage_Fotor

L’insieme fa tanto “passeggiata nel bosco” e lo trovo delizioso.
Il modello lo trovate qui.

Viv

Il bordeaux raddoppia

In largo anticipo sui freddi dei prossimi mesi, continua la produzione di berretti di lana.
Il filato è lo stesso utilizzato per i miei primi scaldacollo ai quali entrambi i cappelli si abbinano alla perfezione.

Il primo è ancora una volta ispirato al Fresco Slouchy Hat di Susan Mills.
I link al modello li trovate qui.

IMG_1693_Fotor

Il secondo invece è stato una piacevole scoperta sul blog La maglia di Marica.
Si tratta di un berretto realizzato con i ferri diritti, essenziale nella sua semplicità.
Insieme alle spiegazioni relative ai calati, Marica fornisce un’utilissima tabella che, in base al filato scelto e alla misura dei ferri da utilizzare, indica quanti punti montare per ottenere la circonferenza desiderata e quanti centimetri lavorare prima delle diminuzioni.

IMG_1676_Fotor_Collage_Fotor

Al mio cappellino liscio ho aggiunto un grande fiore lavorato all’uncinetto.
Tramite Pinterest sono approdata al blog Spaziolilla che ha pazientemente raccolto in un’ampia sezione gli schemi gratuiti dedicati ai Fiori all’uncinetto.

La lana è la stessa per entrambi i berretti. Dalle foto non si direbbe ma il bordeaux è caldo e deciso, più simile al secondo collage che alla prima foto che vira al rosso ciliegia.

Quasi dimenticavo, in grigio potete ammirare Lily e in nero Bessie, che oggi festeggiano il loro primo anno in famiglia.

Viv

Sfumature di viola

Adoro i berretti morbidi che non schiacciano troppo i capelli e hanno quell’aria casual che combatte il freddo con allegria.
Oggi il cappellino slouchy è nelle sfumature del rosa e del viola, non ho saputo resistere all’acquisto di questa lana e un istante dopo ero già pentita di non aver preso anche le varianti in azzurro e in verde.

IMG_1665_Fotor_Collage_Fotor

Viv