Cerimonie di primavera

Sono in anticipo? Un po’, forse, ma solo un po’ perché non è mai troppo presto per scegliere l’accessorio giusto per un evento importante.

Questo è un tessuto francese acquistato diverso tempo fa: colori naturali e uno stile sobrio in cui fanno capolino suggestioni provenzali.

Perfetta per una ricorrenza di primavera-estate. Chiudendo gli occhi la immagino su un lino color melanzana ma, vista la neutralità dei colori, è davvero facile trovare il giusto abbinamento e sposarla a quell’abitino che abbiamo già nell’armadio.

La chiusura misura cm 18,  ha un manico lavorato e una catenella a scomparsa da utilizzare a piacere se si desiderano le mani libere, magari per scattare qualche foto durante la cerimonia.

Viv

Grace in gobelin #3

Le mie chiusure metalliche attraversano l’oceano con un’odissea di perigliosi ritardi ma finalmente sono riuscita a montare anche questa piccolina in Gobelin che aspettava pazientemente da fine agosto.

Le due foto si riferiscono alla stessa borsa, fronte e retro, che sono ovviamente diversi visto che lo sviluppo del disegno è molto più esteso. Si tratta di una Grace  con chiusura da 18 centimetri, per chi vuole viaggiare leggero e distinguersi dalla massa.

Del resto un accessorio fatto a mano è spesso sinonimo di pezzo unico e nelle occasioni speciali è bello sapere che nessuno esibirà i tuoi stessi accessori o indosserà il tuo stesso vestito. Chiedetelo a Brenda e Kelly (*) se al Ballo di Primavera non avrebbero preferito non ritrovarsi con lo stesso tubino nero col fioccone bianco…

Ad ogni modo con le mie Grace in gobelin questo rischio non lo correte.

Viv

(*) Beverly Hills 90210

Gobelin a piccoli fiori

Disegni minuti, quasi stilizzati, che si allontanano dai classici fiori da tappezzeria.

Con l’ultimo scampolo ho realizzato una nuova Greta -delle due è quella col manico- e una graziosa borsina intermedia senza manico che avete già visto in versione bouclè blu.

Focus su Greta e solo foto di insieme per la sorella ma in questi giorni di pioggia e buio cupo è già un miracolo riuscire a far un paio di foto appena appena decenti.

Come al solito sono pezzi unici.

Viv

Grace in gobelin

Gli acquisti online son ciambelle e non sempre riescono col buco.
Nel mio caso, le chiusure che avevo ordinato sono arrivate, quattro su otto, della misura sbagliata e io mi ritrovo con un piccolo esercito di Grace in gobelin già belle che cucite che mi osserva a “bocca” spalancata dal piano dello scrittoio.

Mentre cerco soluzioni vi mostro le prime due.

Rose su fondo panna e interno bordeaux.

Fiori su fondo nero e fodera corallo.

Queste borse, così come le vedete fotografate, misurano circa 22 centimetri in larghezza per 18 centimetri in altezza e sono costruite intorno a una chiusura da cm 18. La catenella è lunga circa da circa cm 105.       .

Viv

 

 

 

Grace in broccato pastello

Quando penso a Grace Kelly la prima immagine che si fa strada la ritrae ne “La finestra sul cortile” con un abito da sera che credo abbia fatto sospirare molte di noi.

Nessuna meraviglia che il secondo modello con chiusura clic clac sia dedicato a lei.

Grace è una borsetta più compatta della sorella Audrey, decisamente da sera o da cerimonia.
Qui ci sta l’essenziale e qualcosina di più ma dovremo necessariamente limitarci.

Oggi sfila in colori pastello con una trama a fiori stilizzati su broccato semi lucido.

Ne sono nate due con piccole differenze: nella chiusura e nella fodera.

La chiusura metallica misura 18 centimetri in lunghezza contro i 24 del modello Audrey e anche la catenella è più sottile e delicata.

Viv