Pochette da sera

Tra pandemia e misantropia non è che di recente mi sia capitato spesso di fare uscite bob ton o di presenziare a cerimonie.
Inoltre in questo periodo tendo a preferire il colore ma, poiché è un dato di fatto che a volte quando si parla di pochette da sera si finisca per capitolare sul nero eccomi qui, in perfetta controtendenza con quanto detto finora, con una clic clac da sera nera. 
Del resto il nero è un grande classico, è versatile e non passa mai di moda. Qui il colore l’abbiamo messo tutto nel vestito.


Questa pochette è perfetta da portare a mano o con una catenella corta e sfiziosa e, nell’abbraccio della fodera in shantung, troveranno posto il cellulare, i documenti e qualche accessorio per ritoccare il trucco. 

Viv

 

Grace in gobelin #3

Le mie chiusure metalliche attraversano l’oceano con un’odissea di perigliosi ritardi ma finalmente sono riuscita a montare anche questa piccolina in Gobelin che aspettava pazientemente da fine agosto.

Le due foto si riferiscono alla stessa borsa, fronte e retro, che sono ovviamente diversi visto che lo sviluppo del disegno è molto più esteso. Si tratta di una Grace  con chiusura da 18 centimetri, per chi vuole viaggiare leggero e distinguersi dalla massa.

Del resto un accessorio fatto a mano è spesso sinonimo di pezzo unico e nelle occasioni speciali è bello sapere che nessuno esibirà i tuoi stessi accessori o indosserà il tuo stesso vestito. Chiedetelo a Brenda e Kelly (*) se al Ballo di Primavera non avrebbero preferito non ritrovarsi con lo stesso tubino nero col fioccone bianco…

Ad ogni modo con le mie Grace in gobelin questo rischio non lo correte.

Viv

(*) Beverly Hills 90210

Greta Garbo in verde e oro

Riprendo dopo qualche giorno di pausa con il terzo modello delle nuove clic clac: è Greta, una borsetta da sera con manico e catenella a scomparsa.

La chiusura, leggermente sagomata, è lunga 20 centimetri e la stoffa é la versione in verde della mia prima Audrey.

Che mi dite delle proporzioni, vi piacciono così o la preferireste un pochino più grande? Sono incerta se aggiungere un paio di centimetri sull’altrzza.
Intanto che ci pensate su io torno a cucire.

Viv

Audrey in fucsia

A qualche giorno dal suo debutto ve la mostro in fucsia con un tessuto a motivi in  rilievo.

All’interno ho aggiunto una taschina per il cellulare e il colore esplode dentro e fuori con questo bel motivo a fiori che ricorda un po’ l’art déco.

È una borsa “di bosco e di riviera” adatta a ogni occasione, comoda da indossare anche a tracolla.
L’ampiezza non toglie nulla all’eleganza e soddisfa anche quelle di noi che soffrono nel doversi porre dei limiti quando devono decidere cosa portarsi dietro.

Nelle prime foto il colore risulta più brillante e caldo di quanto non sia in realtà.
Dal vivo questo fucsia ha una tonalità fredda -più vicina a quella della foto che segue- ma ho da tempo scoperto a mie spese che alcuni colori nella gamma dei lilla e dei viola sono refrattari a rispondere con sincerità all’obiettivo fotografico.
Si accettano consigli da esperti nel settore ma per ora dovete accontentarvi dei warning.
Questo è il colore che si avvicina maggiormente all’originale.

Appena ho una mezza giornata di tempo e la “modella” disponibile ve le faccio vedere indossate. Nel frattempo continuo i miei esperimenti.

Viv