Blue velvet

Non proprio blu, piuttosto un azzurro caldo con una punta di ottanio.
Un velluto bellissimo a vedersi e molto insidioso a cucirsi, cosa che ho scoperto a mie spese in corso d’opera.
Il risultato ad ogni modo è un piccolo gioiello con una delicata anima giapponese racchiusa tra le pieghe della fodera. Da indossare in una serata speciale.

La chiusura metallica misura 20 centimetri e ovviamente è prevista una catenella. 

Viv

 

Audrey bicolore

Bicolore, perfetta per indecisi e personalità multiple.
Il trait d’union è il cotone tinto a mano della fodera, che mi ricorda il gioco di luci e ombre della vegetazione che si riflette in uno specchio d’acqua.
Da un lato ecopelle blu dall’altro il tessuto da arredo.

E, se ve lo steste chiedendo, la risposta è no, non avevo terminato il tessuto mi andava proprio di cucire una Audrey meno classica. Che dite, ho fatto bene?

La misura della chiusura è 24 cm.

Viv

Pochette da sera

Tra pandemia e misantropia non è che di recente mi sia capitato spesso di fare uscite bob ton o di presenziare a cerimonie.
Inoltre in questo periodo tendo a preferire il colore ma, poiché è un dato di fatto che a volte quando si parla di pochette da sera si finisca per capitolare sul nero eccomi qui, in perfetta controtendenza con quanto detto finora, con una clic clac da sera nera. 
Del resto il nero è un grande classico, è versatile e non passa mai di moda. Qui il colore l’abbiamo messo tutto nel vestito.


Questa pochette è perfetta da portare a mano o con una catenella corta e sfiziosa e, nell’abbraccio della fodera in shantung, troveranno posto il cellulare, i documenti e qualche accessorio per ritoccare il trucco. 

Viv