In rosso e turchese

Di solito non arrivano da sole.
Ne nasce una e ne spunta subito un’altra, simile ma differente.

I materiali sono equivalenti -perle in ceramica dipinte a mano, perle di carta e perle in polistirolo rivestite di stoffa- ma cambia il risultato finale perché i colori sono ancora più luminosi ed estivi, merito anche del cordoncino in cotone cerato turchese.

La soddisfazione nel riuscire ad armonizzare elementi che non erano stati acquistati per coesistere e realizzare qualcosa di unico e originale non ha davvero prezzo.

Viv

 

In rosso e blu

La necessità aguzza l’ingegno.
Sempre per restare in tema di riordino da qualche tempo volevo utilizzare queste perle di ceramica dipinte a mano in rosso e blu abbinandole a un paio di grandi perle di carta che mi erano avanzate da un’altra collana ma mi mancavano degli elementi di raccordo che dessero equilibrio all’insieme.
Poi, una sera, mentre ero prossima al sonno si è affacciata l’idea e l’indomani mattina ero già in craft room a rivestire di stoffa delle palline di polistirolo.
Sorvoliamo sul perché tra le mie scorte ci fossero anche le palline di polistirolo e limitiamoci a gioire del fatto che finalmente alcune di loro abbiano trovato la loro ragion d’essere.

Il risultato? Una collana allegra e originale, che fa della pluralità di materiali il suo punto di forza.
A me piace moltissimo e intanto i miei cassetti si svuotano, o almeno così mi piace credere…

Viv

Bracciale in corda

La bigiotteria in corda naturale si utilizza quasi esclusivamente d’estate e, visto che da qualche giorno il tempo sembra finalmente essersi allineato al calendario, festeggio con un bracciale in corda con tanti piccoli nodi a separare ciuffi di perle e cristalli.

La vera eleganza è semplicità, soprattutto in vacanza.
Le perle sono il contraltare naturale della corda e i cristalli di questo bracciale si muovono e catturano la luce come piccoli charms.

In abbinamento perfetto con l’abbronzatura. Per chi d’estate non ama mettere in valigia gioielli preziosi ma non per questo rinuncia agli accessori.

Viv

Lampi di luce

Recentemente un’amica di lunghissima data mi ha chiesto di “restaurare” una collana che le avevo fatto qualche anno fa.
Il tempo e l’usura le avevano tolto lucentezza ma, visto che si trattava di una delle sue collane preferite, cosa che tra parentesi mi inorgoglisce enormemente, ho cercato tra i miei materiali, ho sostituito le perle sciupate e ho rimontato il tutto ex novo. Più che un restauro una vera e propria rinascita.

Con l’occasione ho duplicato la collana, così ora ne ho nuovamente una disponibile, ne ho fatta anche una versione di lunghezza intermedia e ho aggiunto un paio di orecchini.

Il materiale non è prezioso come quello delle ultime collane in pietre dure e anche il costo è molto più contenuto ma l’effetto è sempre di grande eleganza.

Queste collane sono dei veri lampi di luce e si sposano benissimo con il nero, il grigio, il rosa, il melanzana. Insomma perfette per la stagione.

Viv

Tris in corallo

Senza abbandonare del tutto l’estate e i colori che ci piace indossare quando fa caldo, ci spostiamo gradualmente verso qualcosa che funziona tutto l’anno.

Sto parlando del corallo.  In questo caso si tratta di perle di pasta di corallo, alcune sfaccettate, alcune disomogenee, quelle che io preferisco.

Goccia di giada e pasta di corallo rosa con perno ovale in ottone.

Goccia di onice e perla disomogenea in pasta di corallo rosa.

Ovale piatto e sfaccettato in onice nera con perle in pasta di corallo in due tonalità.

Questi orecchini sono perfetti per un regalo, col corallo non si sbaglia mai non e mai troppo presto per farsi venire un’idea da mettere sotto l’albero.

Viv