Al mare con la tracolla

La beach bag questa volta ha la tracolla e due manici corti.
La tracolla si sponsorizza da sé -è comoda e lo sappiamo tutti- in compenso i manici corti non grattano le spalle bruciate dal sole e promuovono la condivisione degli oneri perché a volte “fare un manico per uno” può essere utile.

Ho messo la chiusura magnetica ma stavolta non ci sono tasche, bisognerà arrangiarsi con le trousse… fortuna che qui a casa Stravagaria non mancano mai.

Viv

Fantasia di foglie in blu

Eh sì, servono anche loro, le borse mare che non hanno paura di fare spazio alle esigenze di tutta la famiglia.
Qui la differenza la fa proprio la dimensione, abbastanza grande da sconfinare nel maxi.

Oltre ad aggiudicarsi il premio capienza questa borsa è anche campionessa di organizzazione grazie alla bustina piatta e alla trousse a bauletto coordinate. 

Viv

Tornano le righe

L’estate scorsa avevo pensato di tenerne una per me ma ho finito per restare senza e così ho deciso di riprovarci.

Quindi tornano le righe insieme alla speranza che ci aspetti un’estate come quelle che davamo per scontate gli anni scorsi.

Manici azzurri o manici color corda? L’interno è una sorta di erbario in bianco e nero e cambia solo il colore della cerniera. Simili ma mai uguali.

Viv

Come corallo blu

Minimo peso, massima capienza.
Forse è presto per pensare alle passeggiate sul lungomare -o forse no- ma la primavera è ormai alla porte ed è un attimo ritrovarsi a sognare un fine settimana al mare.
E fin qui tutto bene, basta buttare quattro cose in un borsone ed è fatta ma se invece di un semplice week end fuori porta avete in programma una meta più esotica e già vi state arrovellando per ottimizzare volume e peso della valigia, allora direi che avete proprio bisogno di lei: essenziale come una shopper e capiente come una beach bag.

Il tessuto -Ikea di qualche anno fa- mi ricorda gli intrecci dei coralli in un insolito e suggestivo blu e grigio.

Viv

I’m dreaming of a white… sandy beach

Finite le feste, fosse per me comincerei già a pensare se non proprio all’estate per lo meno alla primavera inoltrata. Insomma, io salterei a piè pari i prossimi due, tre mesi a favore di un tempo e di un luogo in cui questa borsa non sembri fuori stagione.

Pertanto se avete in mente una piccola vacanza per tirare fino all’estate siete nel posto giusto: questa è la borsa perfetta per un viaggio aereo perché piegata in valigia occupa pochissimo spazio e aperta è super capiente.

Viv