Natale col “trucco”

Eccole qui, le pochettine “Christmas edition” da infilare in borsa per ritoccare il make-up dei giorni di festa.
Sono le compagne perfette di ogni momento glamour perché un pizzico di luccicanza aiuta sempre ma hanno un cuore tenero che custodisce tutte le renne di Babbo Natale.
E se non sapete cosa regalare alle maestre o a un’amica direi che con queste bustine non correte il rischio di sbagliare.

Viv

Bustine impunturate

Quando si parla di pochette, trousse e astucci ci sono alcuni modelli a cui torno sempre volentieri e che in qualche modo ormai mi rappresentano.
Ve le ricordate le bustine #jeansmood con la cucitura ribattuta al centro? E le bustine impunturate?

Oggi le protagoniste sono loro: le bustine piatte impunturate, perfette per le penne, i trucchi, i documenti, persino per lo smartphone.
La semplicità del modello lascia spazio per giocare con colori e abbinamenti e le differenti misure soddisfano ogni capriccio.

Viv

Liberty frogs & butterflies

All’inizio era solo uno scampolo della larghezza di una spanna, una fantasia di ranocchie e farfalle da vetrata art decò ma quando l’ho accostata ad una stoffa @SantoroLondon che  avevo acquistato tempo fa -un colore con un sapore antico e tanti piccoli pois irregolari quasi sbiaditi- ha preso forma l’idea ed è nato un set di pochette che riecheggia le sere estive  quando il silenzio dei dopo cena è rotto solo dal gracidare delle rane.

Abbiamo ormai capito che la primavera ci sfuggirà tra le dita in un susseguirsi di bollettini della protezione civile ma io butto il cuore oltre l’ostacolo e guardo all’estate che spero ci restituisca la serenità per vivere gli attimi con pienezza e gratitudine. Allora la solitudine non sarà imposta per decreto e l’immobilità di quelle serate tornerà a sembrarci un dono prezioso e non una sospensione gravata da troppe apprensioni.

Viv

Immagazzinando l’estate…

Lo so, l’autunno è suggestivo, romantico e indossa alcuni dei colori più affascinanti di sempre ma quando l’estate volge al termine sento sempre il bisogno di puntare i piedi e respiro a pieni polmoni i rosa, gli azzurri e i gialli in tutte le loro combinazioni, giusto per trattenere il fiato fino alla prossima primavera. Poi lentamente espiro, comincio a godermi il fogliame che cambia colore, l’aria che si fa frizzante e mi dispongo obbediente al cambiamento.

Questa bustina è la mia personale apnea di questo settembre 2019, l’estate scorsa c’erano state le bustine color tiffany con quei charms a forma di gelato, oggi mi aggrappo al rosa e al  turchese con una punta di giallo nella fodera.

Viv

 

Only for knitters

A Monza oggi è week end di Gran Premio ma è anche il primo week end con le temperature in picchiata, quindi il rombo dei motori della F1 mi arriverà attutito dalle finestre chiuse.

Come i personaggi dei romanzi vittoriani, che facevano recapitare il loro biglietto da visita ai conoscenti al solo scopo di avvertirli della loro presenza nella capitale, anche l’autunno ha tenuto a ricordarci che, prima o poi, ci toccherà organizzare un incontro.
Mentre controllo le scorte di tè e dolcetti, nel laboratorio di Stravagaria diamo il benvenuto alla stagione della lana con un post che, a dispetto del titolo, ha poco a che fare con il lavoro a maglia.

Per abituarmi gradualmente all’idea del maglione riparto da una pochette -non pensavate mica che me le fossi dimenticate, vero?- e dai gomitoli del ricamo all’interno dell’oblò, un dettaglio tratto dal pannello “Sewing room” di Soda Stitch.

So che in molti mal sopportano il caldo ma la prima scarpa chiusa dopo mesi di sandali mi fa sempre sentire bisognosa di un certo qual indennizzo. E no, non può essere una cioccolata calda, per quella non sono davvero pronta.

Viv