African wax in tavola

Cercate un progetto per imparare a cucire a macchina?
Buttatevi sulla tovaglietta americana modello base.
Una cucitura a piedino sui quattro lati diritto contro diritto (lasciando apertura per risvoltare) e una cucitura sul diritto per ribattere a mezzo centimetro. Ricordatevi solo di eliminare la diagonale di tessuto in eccesso dagli angolini prima di risvoltare e di farli “uscire” bene dopo che avete riportato il lavoro sul diritto aiutandovi delicatamente con un bastoncino (io uso delle bacchette giapponesi).
Più facile di così non esiste nulla e se il tessuto è bello come questi african wax  il risultato è assicurato.

Viv

African colours

I tessuti wax africani sono caratterizzati da una certa rigidità dovuta a una sorta di leggera inceratura e dal fatto che presentano la stessa intensità di colore sia sul diritto che sul rovescio del tessuto. Inoltre si riconoscono subito per i colori accesi e contrastati e i disegni dalle linee semplici e ripetitive, spesso di grandi dimensioni. Bellissimi per l’arredo sono perfetti anche per abiti un po’ strutturati e per quelle gonne con le pieghe sciolte che, sulla scia degli anni Cinquanta e Sessanta, vanno tanto di moda in quest’ultimo periodo.

Questa gonna è nata su richiesta di figlia #2 che cerca sempre di convertirmi al cucito sartoriale.

Con i ritagli sono riuscita a cucire anche una fascia incrociata per i capelli e uno scrunchie, ovvero uno di quegli elastici per capelli ricoperti di tessuto arricciato, ma di questi accessori parliamo la prossima volta.

Viv