Gli oculisti amano i gatti Saint-Aubin

Chi ricama non faticherà a capire il titolo. I ricami di Marie-Thérèse Saint-Aubin sono silhouette eleganti e rarefatte ma hanno bisogno di occhi buoni e di grande precisione, sempre che non si scelga di procedere per approssimazione.
Fili contatissimi e punti distanziati, l’ideale per rovinarsi la vista. Che soddisfazione però a lavoro ultimato!
Ho utilizzato questo micio per creare un quadretto che sarebbe perfetto anche come fuoriporta. Il lino naturale è montato su una superficie leggermente imbottita per creare un effetto in rilievo. Lo sfondo in cotonina è dello stesso colore degli occhi del gatto, la scritta è un’aggiunta arbitraria che ho creato usando un alfabeto di Véronique Enginger.

Viv

Annunci

Nom d’un oiseau! Mi è sembrato di aver visto un blog!

Benvenuti!
Inauguro oggi questo spazio e spero di condividerlo con le amiche di sempre e con le amiche virtuali che passeranno a trovarmi su queste pagine lasciando i loro commenti e traendo ispirazione per i loro lavori.
Come forse la destinataria avrà compreso, questo primo post è un omaggio a Loredana che sin dal nostro primo scambio di messaggi, qualche mese fa, mi ha incoraggiato ad intraprendere questa avventura. Sulle sue pagine ho scoperto questo bellissimo ricamo di Isabelle Vautier che le crocettine avranno senz’altro riconosciuto e che mi ha tenuto compagnia durante le vacanze natalizie.
Forse diventerà un cuscino ma prima di decidere mi prenderò qualche giorno nel caso scoprissi qualche punto dimenticato che non potrei più correggere a lavoro ultimato.

Viv