Angeli della neve

Oggi parliamo di pacchetti sotto l’albero…
Ditemi un po’, voi siete team “resisto senza aprire, sennò addio sorpresa” o fate parte del team “scuoto, sbircio, apro”?
A tutti i curiosoni seriali che già da piccoli setacciavano casa come segugi per scoprire i nascondigli di mamma e papà dedico questi angeli della neve che mi fanno pensare a dei lari domestici occupati a sorvegliare i pacchetti sotto l’albero.
Certo, direte voi, non è che possano impedire il misfatto, impegnati come sono a reggere i loro festoni di bottoncini, ma potrebbero spifferare alla Befana che meritate un pezzetto di carbone.
Insomma, io vi ho avvertito.

Viv

Il ritorno dei pupazzi di neve

Mentre in giro non si vedono che zucche e vampiri io in questi giorni ho riassortito il mio piccolo esercito di pupazzi di neve.
Sembra presto ma non é mai troppo presto quando si tratta del Natale e difatti i Garden Center hanno già inaugurato i loro Villaggi di Natale da un paio di settimane.

Ventidue centimetri di candore e di simpatia da piazzare sulle mensole della libreria mentre si avvicina il Natale.

E con oggi diamo ufficialmente inizio al count down.

Viv

Balenottere azzurre

Sono azzurre e sono piccole, molto più piccole di questa.
Stanno sul palmo di una mano adulta ma una manina piccina si chiude perfettamente intorno al ricciolo della coda.

Eccole qui, le balene Tilda di Tone Finnanger sono tratte dal libro “Tilda’s Toy Box” dove trovate sia il pattern per la balena grande che per quella piccola.

Viv

“Doudou” per neonati

Da un po’ avevo in mente di cucire un doudou, cioè uno di quei pupazzetti per neonati a metà tra un peluche e il lenzuolino di Linus.
Quando mi sono accorta che la mia scorta di pensierini handmade per i più piccoli era in esaurimento ho deciso di correre ai ripari e in breve questo progetto ha scalato la mia “to do list” fino a raggiungere la pole position.

Per la verità ero convinta che in rete avrei trovato un tutorial che mi aiutasse ad orientarmi almeno per le misure ma non ho trovato nulla e così il pattern me lo sono disegnato di sana pianta.

Quindi, potendo spaziare, complice un recente acquisto provenzale -la stoffa in tinta unita che ho usato per il muso e le zampette- ho lasciato orsi e coniglietti per la prossima occasione e mi sono lanciata su una volpina dai colori vivaci, perfetta sia per maschietti che femminucce.

L’unica zona imbottita è la testa, il resto del corpo alterna il cotone e la spugna, con qualche piccola decorazione in feltro.

Tenera e allegra, quasi quasi me la porto a letto.

Viv