There must be an angel đźŽµ

Una scatola per custodire gli affetti.
Una scatola per fare spazio a nuovi ricordi.
Una scatola per essere grati.

Quando ero adolescente la mamma mi regalò una scatolina con un angelo d’argento sul coperchio, oggi ricambio con un altro angelo.

Ricamo monocolore su lino naturale tratto dal libro “Anges” di Agnès Delage-Calvet et Anne Sohier-Fournel.

Viv

I love my dog

Gli animali di casa sono sempre compagni preziosi, più che mai se, come ora, si è costretti a restare forzatamente tra le mura domestiche, e ancora di più se, trattandosi di cani, offrono il pretesto per una passeggiata autorizzata dai decreti restrittivi, sempre a distanza di sicurezza, beninteso.

E visto che, quando si esce per la passeggiata, bisogna portarsi dietro le chiavi di casa, ecco qui due portachiavi per celebrare i nostri amici cani.

Il cagnolino è tratto dal libro “Mon imagier rétro” di Véronique Enginger, l’impronta è un free trovato via Pinterest.

Viv

 

Fior di magnolia

Le magnolie sono piante imponenti dalla bellezza quasi carnale.
Quando ero giovane in un giardino in cui capitavo spesso fioriva una magnolia maestosa, era uno spettacolo che non mi stancava mai.
Poi, come in una favola senza lieto fine, hanno venduto la proprietà e per ragioni che non ho compreso hanno abbattuto l’albero, forse ombreggiava troppo la casa o forse i nuovi acquirenti volevano uno spazio libero per parcheggiare con maggiore agio.
Ci sono rimasta male anche se a quel punto avevo giĂ  smesso di andare a trovare la magnolia.

Oggi ricordo quel tempo scandito dalla fioritura della magnolia con questo ricamo tratto da “Fleurs et plantes aromatiques” di M.Bonnin, V.Enginger, C. Lacroix.

Oblò ovale e piquet di cotone rosa baby per la bustina piatta rettangolare non imbottita.

Viv

Monogrammi

Approfitto della clausura per smaltire ricami pronti, stoffe, materiali accumulati nel tempo.
La mia settimana riparte con tre trousse con monogramma a punto croce.

Un’unica fantasia sia per l’esterno che per l’interno e piccole varianti nell’uso della passamaneria.

I fiorellini su sfondo panna e la delicatezza del pizzo fanno sognare la semplicitĂ  e il romanticismo della campagna.
L’azzurro chiama il cielo terso e induce pensieri lievi e rasserenanti.

Viv

Charlotte

Lo confesso: ho fatto fatica a separarmi da questa trousse.
A volte mi capita, soprattutto quando si tratta di un progetto speciale e il risultato supera le aspettative. In questo caso però la destinataria è un’amica che custodisce tanti talenti del cuore e dell’intelletto. Ama la bellezza, crea dolci meravigliosi e so per certo che apprezzerà tutto l’iter: dalla scelta del ricamo, a quella delle stoffe, colori, dettagli ed effetto finale. Capace che ci scappi pure una lacrimuccia.

Per il ricamo ho scelto un particolare della Grille ABC “Pâtisserie” di Les Brodeuses Parisiennes.  Se ve lo state chiedendo la risposta è sì, nella mia do to list del ricamo ci sono moltissimi dolcetti e da tempo aspettavo l’occasione giusta per questa charlotte che ho amato subito per quelle piccole viole del pensiero e per quel delicato nastro lilla.

Le stoffe invece sono tre nuance di lino coordinate: all’esterno roselline e piccoli pois, all’interno una variante con scritte in corsivo e piccole rose.

E’ una trousse capiente, da lasciare sulla mensola del bagno per tenere in ordine i flaconi della crema corpo, del tonico o dello struccante o per un week end nei luoghi del cuore.

C’è una gioia che non somiglia a nessun’altra quando si crea qualcosa per le persone a cui si vuole bene.

Viv