Addobbi in lilla

Queste palline personalizzate sono un’idea regalo davvero versatile. Sono perfette per l’albero di Natale ma anche per addobbare la casa in modo “diffuso”.
Per il primo Natale di un nipotino, per una bimba che desidera un addobbo tutto suo, per l’amica che ama le decorazioni a tema… insomma, scegliendo il ricamo ad hoc, colori e passamanerie giuste, queste magiche sfere si adattano a tutte le fasce d’età e a tutti gli ambienti, dal salotto, all’ufficio, passando per la cucina e la craft room. E se non sono troppo smaccatamente natalizie possono perfino attardarsi nella cameretta dei bambini.

Questa volta la pallina si veste di lilla e si rivolge alle bimbe con una delle fatine natalizie di Lucie Heaton.

Come sempre si tratta di una pallina con un doppio volto, ecco l’altro.

Viv

Annunci

December will be magic again 🎼

Provate a ripeterle chiudendo gli occhi, sono parole ma suonano come note.
E sono le parole con cui inizia un brano di Kate Bush, un singolo natalizio che venne pubblicato in UK nel 1980 e che, per un capriccio che possono permettersi solo artisti abituati a convivere con un talento straripante, non venne mai inserita in un album.
Forse proprio per questo mi era sfuggito sinora.

Se cercate in rete ne trovate due versioni, quella registrata in studio a cui sono state abbinate le immagini del film di animazione “Nightmare before Christmas” e una dal vivo al pianoforte. Vocalmente diverse, splendide entrambe. Non sono ancora riuscita a scegliere quale sia la mia preferita e nell’indecisione sono diventate entrambe la colonna sonora di questo Natale.

Dicembre è alle porte e la magia ha già cominciato a farsi sentire.
È tempo di addobbi e quest’anno, cercando qualche novità, ho finito col pescare nel passato, rivisitando una tecnica “vintage”.
Dunque, avete mai fatto le palline di Natale con le sfere di polistirolo?
Anni fa -quando avevo le bambine alle elementari- si usavano parecchio e sinceramente non mi sarebbe mai venuto in mente di riesumarle se non personalizzandole in modo unico.
L’idea mi è venuta per un regalo ma la pallina capostipite è off limits fino a Natale per cui nel frattempo vi mostro la secondogenita.

Sono gli abiti di Babbo Natale, quelli che indosserà la Vigilia prima di salire sulla slitta e affrontare la notte più lunga dell’anno e sono ricamati sui due spicchi opposti della sfera.

Un bottoncino rifinisce la parte inferiore nell’incrocio degli spicchi, mentre nei solchi si adagia un cordino “candy cane”. Nastrino con fiocco doppio sulla sommità.

I ricami sono tratti dal libro di Véronique Enginger “La magie de Noël”.

Queste sfere nascono per essere uniche e tutte diverse, pensate su misura e studiate in ogni dettaglio.
È la magia del Natale. È la magia del fatto a mano.

Viv

Fiocco rosa

Con la fine di quest’anno si apre un nuovo ciclo, quello delle amiche che diventano nonne.

Nonna Silvia mi ha commissionato il quadretto di nascita per la sua prima nipotina e ha scelto per lei un’orsetta vezzosa con una cuffietta rosa.

Il ricamo è tratto dal libretto Priscilla’s Babyland di Priscilla Hillman a cui da anni attingo con successo senza mai stancarmi. Sono ricami particolareggiati, pieni di dettagli e cambi di colore che richiedono tempo e grande attenzione nell’esecuzione perché è davvero facile commettere errori ma il risultato finale ripaga di ogni fatica.
E dal vivo è ancora più bello.

Benvenuta Federica!

Viv

Wedding favors

Quando si parla di bomboniere è importante non lasciare nulla al caso.
Ogni sposa infatti desidera qualcosa di unico per le sue nozze, un piccolo ricordo che entri a far parte della vita di chi lo riceve, qualcosa di delicato e, perché no, di utile.

Quando a sposarsi è un’amica di infanzia al suo secondo “sì” il desiderio di farla contenta è ancora più grande.

Ecco cosa abbiamo scelto insieme per ricordare questo giorno.

Il fiordaliso nel linguaggio dei fiori significa leggerezza e felicità e fiorisce proprio in questi mesi.

Azzurro infine è il lino con cui ho rifinito il portachiavi e realizzato il sacchettino coordinato per i confetti.

Viv

Pochon pour un cadeau de Noël

Il regalo comincia dal pacchetto e qualche volta, come in questo caso, dal sacchetto. Sappiamo tutti, infatti, quanto sia importante una confezione curata e originale.

Questa è una soluzione che scelgo volentieri quando il dono per vari motivi non deve essere troppo personale -dolcetti, tisane o marmellate biologiche- ma voglio aggiungere un tocco di accuratezza handmade.

Sacchetto con coulisse e ricamo a punto croce su lino naturale.

Viv

Voltiamo pagina e riprendiamo il filo

Sono in vena di calembour ma questo giochino di parole calza a pennello visto che, dopo una lunga, lunghissima, pausa estiva in cui il blog si è occupato solo di libri, torno alla macchina da cucire.
Ma, seriamente, da dove mai potrei ricominciare se non da una trousse?

Sempre dal libro “Gravures de mode” di Véronique Enginger da cui in primavera avevo ricamato un delicato capo di lingerie per la trousse in rosa, ho scelto un ventaglio in pizzo pensando ad un’amica che ama gli accessori, le miniature, il pizzo e ovviamente il colore nero.

L’abbinamento con la stoffa optical nera e crema mi pare crei un felice contrasto: modernariato e vintage si sposano che è una meraviglia.

Viv

Oops-a-daisy

Le margherite sono i fiori dei bambini.
I primi che abbiamo stritolato in un mazzolino da regalare alla mamma, quelli che sfogliavamo recitando “m’ama non m’ama” quando l’amore era ancora una faccenda da “grandi”, quelli che provavamo ad intrecciare maldestramente per formare delle ghirlande da mettere nei capelli, l’ingrediente nobile di molte insalate di terriccio e sassi.

Se da piccola non le amavo particolarmente, così comuni e poco pretenziose, ora mi sembrano semplicemente perfette e quando, dopo un lungo inverno, i prati cominciano a riempirsi di bottoncini bianchi e gialli è sempre un momento di gioia.

Viv