Asciughini a nido d’ape

Torno ad occuparmi della cucina, non di cucina ovviamente ma di quegli accessori che rendono allegro l’ambiente in cui passiamo forse più tempo insieme a tutta la famiglia.

Si tratta di una coppia di asciugamani in tessuto a nido d’ape bianco a cui ho abbinato una cotonina rosa con una fantasia di dolcetti e dei bottoni Tiger a forma di fragolina.

Qualche tempo fa ne avevo già fatti di simili ma questa volta mi sono ispirata al modello proposto in un tutorial da Hobby di Stoffa. Questi asciughini in particolare  nascono per essere appesi al maniglione del forno o alle maniglie dei mobiletti vicino al lavello.

Ho modificato le pieghe per accentuare la caduta verticale che consente di occupare meno spazio ma l’ampiezza di fatto è quella di un normale asciughino da cucina, circa 40 centimetri.

Viv

Annunci

Cestini portatutto

Sono partita con l’idea del cestino portapane e mentre cercavo la misura più adatta mi sono imbattuta nei famosi cestini portaovetti. 

Versatili per carattere -purché alle soglie dell’autunno consentiate loro di riprendere il ruolo nobile per cui si sentono nati- questi cestini saranno ben felici di rendersi utili anche come svuotatasche o come porta-lavette per gli ospiti durante i mesi in cui il cioccolato si conserva solo in frigo, ovvero tra un paio di settimane tutt’al più visto che quest’anno la Pasqua cade alta.

Viv

Intermezzo di cucito

In questi giorni sto continuando a sferruzzare, con l’unica ambizione di occupare il tempo senza troppi pensieri -già le notti si addensano di sogni complessi- e dare forma utile a quella marea di gomitoli accumulati nel tempo che ho ereditato dal trasloco della suocera.
Nel frattempo mi sono concessa un piccolissimo intermezzo di cucito.

Ormai in Provenza resta sempre un pezzetto del mio cuore ma il Luberon torna nel mio quotidiano con i suoi colori e profumi.
E questi cuscinetti alla lavanda hanno un’anima e un vestito tutto provenzale.

img_1374_fotor

Cuscinetti sovrapposti in lino con imbottitura alla lavanda e rosellina di stoffa.

Viv

Quaderni d’autore

Siamo in molte ad avere la passione per la cartoleria, in particolare per quei quaderni rilegati a mano che dispiace usare tanto son belli.
Questa è stata una delle mie prime passioni -diciamo una ventina di anni fa- prima della bigiotteria e del cucito, dopo la maglia e il punto croce.
Album per le foto, quaderni, scatole a scomparti… avevo sempre le dita rovinate dalla colla vinilica, ma mentre le scatole sono tornate a tratti, anche su queste pagine, era davvero molto tempo che non facevo i quaderni.

collage_fotor_fotor

Viv

Cuor di lavanda

Una delle cose che più amo è regalare una destinazione nobile ai piccoli ritagli di stoffa che da soli sarebbero insufficienti per la maggior parte dei progetti.

img_0995_fotor

Di ritorno dal giro annuale nel Luberon ho riportato una piccola scorta di lavanda essiccata: l’anima del mio cuore provenzale.

fullsizerender_fotor

Viv

Il mese delle rose

Quest’anno il roseto della Villa Reale di Monza si è preso una pausa. Occorreva riorganizzare gli spazi per i rampicanti ma ancor di più era necessario far riposare il terreno che, dopo cinquant’anni di Concorsi, si era impoverito.

Siamo orfani di quei vialetti ma per ingannare l’attesa, ecco, in formato maxi, un cuore “tutto rose” a partire dalla fantasia fino al medaglione centrale ricamato.

Collage_Fotor_Fotorb

Il ricamo è tratto dal libro di Véronique Enginger “Abécédaires au point de croix”.

Viv

Barattolo puntaspilli

Riorganizzando la craft room ho aggiunto una serie di mensoline per sistemare i numerosi vasetti in cui conservo perle, bottoni e altri materiali di finitura.
Con l’occasione ho pensato di fare un barattolo puntaspilli, utilizzando i vasetti a chiusura ermetica che avevo acquistato tempo fa da Ikea.

Un citrullo ben imbottito incollato sul coperchio, del pizzo, qualche bottoncino, un piccolo charm e il gioco è fatto.

IMG_2316_Fotor_Collage_Fotor

Viv