Greetings

Quest’anno il mio Natale handmade ha privilegiato i fuori-porta anche per quel che riguarda i regali alle amiche.
Chi ancora non l’aveva, ora ne possiede uno personalizzato in base alle passioni che si schiudono dietro quell’uscio.

E in questo caso è facile immaginare lo spunto di partenza.

Sono partita da un ricamo tratto da Friandises & Pâtisseries di Hélène Le Berre e poi come sempre mi sono divertita a scegliere tessuti e finiture.
E che soddisfazione scovare quella fettuccia con la scritta “Merry Christmas”, il campanellino anticato o quel dettaglio in balsa!

Lo so, sono dettagli che avete già visto nei fuori-porta pubblicati in precedenza ma in realtà è questo ad aver visto la luce per primo, anche se ha dovuto attendere più a lungo per mostrarsi.

Mi é sempre più chiaro perché scelsi “dettagli per passione” come payoff di Stravagaria, ci ritrovo la cura che mi piace mettere in ogni singolo passaggio.
Questo è quello che mi fa stare bene.

Viv

Jouyeux Noël

Ancora un fuori-porta, l’ultimo di tutta la serie. 

Il ricamo è tratto dal pannello “Joyeux Noël à la neige” di Passion Bonheur.
Per il bindello ho utilizzato un sistema un po’ diverso dal solito: un piccolo occhiello dentro al quale ho fatto passare il laccetto alla cui estremità si trova la stellina di legno che fa da “bottone”. 

Viv 

 

Addobbino per un piccolo maltese

Eh sì, noi che viviamo con cani e gatti – ma vale anche per tartarughe, uccellini, criceti e chi più ne ha più ne metta – amiamo circondarci di oggetti pensati per loro.
E così, dopo l’addobbino natalizio per baby Olga, è arrivata la richiesta per un altro cagnino peloso, stavolta tutto bianco.
Si tratta di un maltese e si chiama Burro. Tra l’altro ho scoperto che è un piccolo divo perché è uno dei testimonial per la linea pet di un notissimo marchio di piumini. Vi ricordate i “paninari” del film “Sposerò Simon Le Bon”?  Ecco, quello.

Io l’ho ridisegnato così, prima con la matita e poi con il feltro.

Come sempre ecco Burro in originale, per gentile concessione della sua mamma umana.

Viv



Noël turchese e oro

Da una decina di giorni su molti profili Instagram sono spuntati i primi alberi di Natale e in generale, complice il lockdown, sono tante le persone che hanno cominciato ad addobbare le case con notevole anticipo. 
A Milano, tradizionalmente, si sono sempre fatti albero e presepe tra Sant’Ambrogio e l’Immacolata approfittando dei due giorni di festa consecutivi ma quest’anno il calendario si è smarrito in una sequenza interminabile di quarantene o forse sono io a sentirmi persa.

Con macabro simbolismo il mio Natale handmade 2020 si ferma per lo più fuori dalla porta di casa e oggi in particolare sfoggia un elegante abbinamento turchese e oro. 
Unica concessione shabby il piccolo dettaglio in legno.

Il ricamo è il particolare di uno schema tratto da De fil et des idées di novembre 2010. 

Viv

Baby Olga in feltro

Quando arriva un cucciolo a quattro zampe si modificano le abitudini, gli arredi di casa e anche gli addobbi natalizi. 

Questo è l’addobbino in feltro per il primo Natale di Olga, una cagnolino tutta nera e  riccioletta, con due occhi scuri ed espressivi, lucidi come giaietto. 

Nell’ultima foto, per gentile concessione della sua mamma umana, potete ammirarla in tutta la sua fuffosità. 

Viv