Gatti e gomitoli

Per i gatti qualsiasi oggetto può diventare un gioco.
Palline di gomma, di stoffa, di stagnola, tappi di bottiglia, tutto può essere trasformato in una preda da rincorrere e da sottomettere ma un bel gomitolo che si aggroviglia alle sedie e rimane impigliato agli unghioli è davvero impagabile.

foto_Fotor

E dopo il gatto vero, ecco la silhouette a punto croce di un micione che si trastulla con un gomitolo di lana.

foto 5_Fotor_Collage_Fotor

Viv

Cat angel for Archangel’sk

In questo periodo mi piace sorprendere amiche virtuali e reali creando per loro piccoli oggetti speciali e pensando all’amica Alberta di Archangel’sk e ai suoi “angeli blu” è nato questo bel gattone.

foto 1-1_Fotor

Girellando per blog creativi qualche tempo fa ma mi ero imbattuta in una variante “angelo” del gatto di Tone Finnanger.
Non sono riuscita a recuperare il modello originale e alla fine ho modificato il cartamodello che avevo già utilizzato per i miei gatti Tilda.

Il lino chiarissimo omaggia il manto dei suoi bellissimi blu di Russia e il ricamo sul cuore è una dedica esplicita al suo allevamento pluripremiato.

foto 5_Fotor_Collage_Fotor

Quello che innegabilmente manca al mio gatto di stoffa sono gli occhi smeraldini dei “blu” ma per questo c’è la nostra piccola Salka.

foto_Fotor

Viv

Il principe ranocchio

Le fiabe mi hanno sempre affascinato e il ricamo del principe ranocchio che Christiane Dahlbeck propone nel suo libro “Jahreszeiten. Frühling & Sommer” mi attirava da tempo anche perché figlia #2 ha una piccola collezione di batraci.

IMG_5045_Fotor

Ho deciso di montarlo su un piccolo sacchetto a coulisse utilizzando due stoffe di cotone da tovagliati, la cui consistenza mi ha permesso di non aggiungere interfacing di supporto pur mantenendo la morbidezza che desideravo.
Per i laccetti di chiusura ho utilizzato del cordino ritorto in tinta con una perla di vetro dal foro largo.

foto 3-1_Fotor_Collage_Fotor

Se cercate una guida per confezionare un sacchetto con chiusura a coulisse segnalo il tutorial della sacca-asilo de “La giraffa” e la versione elegante e sofisticata di “Plume de lin”.
Il procedimento è analogo, sarà sufficiente modificare le misure e la posizione della coulisse per ottenere il sacchetto più adatto alle singole esigenze.

Nel mio caso ho progettato il quadrante frontale in modo da inserire il ricamo. L’unica accortezza in questi casi é ricordare che i soffietti laterali sottraggono lunghezza e l’inserto va posizionato in modo che, a lavoro ultimato, il ricamo risulti centrale senza scendere troppo verso la base del sacchetto.

In ogni modo il risultato mi sembra abbia incontrato l’approvazione di tutta la famiglia.
A proposito, secondo voi il bacio di Penny in cosa dovrebbe trasformare il ranocchio?

IMG_5056_Fotor_Collage_Fotor

Viv

Collane di citrulli

Dopo questo primo esperimento le avevo abbandonate un po’ ma qualche settimana fa, mentre indossavo una delle collane che avevo realizzato, ho incrociato uno sguardo femminile incuriosito ed ammirato e mi sono detta che era tempo di farne qualcuna nei colori che piacciono a me.
Via libera dunque ai lilla e ai beige.

Eccole qui, con piccole varianti negli abbinamenti, nei tessuti e negli elementi decorativi.

triscollane

Lino tinta unita in due tonalità di lilla, cotonine a fiorellini, bottoni, perle in pasta di vetro…

collana2

cuori, piccole perle, passamaneria…

collana1

rose in lino naturale e pendente a goccia in pietra dura sintetica.

collana4

E come sempre la mia Camilla, dolce e paurosa, mi fa compagnia alla macchina da cucire.

foto-11milly3

Viv

Gatti in rosso

Due piccole scatoline in tela da rilegatoria rossa da appoggiare sul comodino per non lasciare in giro il braccialetto o la collanina che togliamo alla sera.

Sul coperchio della prima ho ricamato un gatto tigrato con un grande fiocco rosso

foto gatto1

il disegno è tratto da un vecchio numero de “La cruna dell’ago”.

foto gatto2

Sulla seconda scatolina campeggia il gatto di Isabelle Vautier che avevo già utilizzato per questa pochette

gatto2

schema “Psycho love” in versione semplificata.

gatto1

La prima scatolina è ispirata alla mia tigrotta Penny

Penny1

e la seconda alla principessina Russalka

russalka

Le gatte sono state immortalate dalla “figlia numero uno”, fotografa ufficiale dei felini della famiglia.

Viv