Chan Luu

La pausa estiva quest’anno per me è sostanzialmente coincisa con l’abbandono delle attività manuali.
Malgrado la premessa, tuttavia, in questo mese di pigrizia creativa ho scoperto i braccialetti Chan Luu.
Questa lavorazione, di cui in rete esistono numerosi tutorials, consiste nel cucire tra due sponde laterali delle perle o dei piccoli cristalli.
Il risultato finale dipende soprattutto dalla scelta dei materiali ma i bracciali Chan Luu sono riconoscibilissimi.

Primo nato questo braccialetto a doppio giro in cotone cerato ocra e cristalli in due tonalità alternate.

chainlu2

Versione a tre giri in cotone cerato grigio e cristalli cangianti. Il bottone in questo caso è in metallo brunito.

IMG_bracciale chianlu1

Chiude questa prima tranche un bracciale a doppio giro nelle tonalità del verde marino in due colori e bottone in madreperla.

chainlu3

La mia piccola collezione è stata subito saccheggiata dalle figlie, il che è sempre un buon segno.

Viv

Annunci

Glicine

Un colore riposante che indosserei spesso se fossi una bionda eterea o una rossa dalla pelle diafana mentre trovo che non sempre il glicine doni alle brune.
Un accessorio però non si nega a nessuno ed ecco arrivare due bracciali e un paio di orecchini.

set.glicine1

Il bracciale in cotone cerato multifilo, impreziosito da sette anelli di perline che segnano la zona centrale.

bracciale.corda1

Il bracciale con le piastrine, stavolta nei toni dell’argento anticato.

bracciale.glicine

ed infine degli orecchini, ispirati ai grappoli del fiore da cui il color glicine prende il suo nome.

ore.glicine

Viv

Tra un bracciale e l’altro, la prima intervista a Stravagaria

L’estate è la stagione in cui è più piacevole vestirsi di bracciali. Niente maniche lunghe o polsini stretti, solo una bella abbronzatura che fa da contraltare alle perle e agli elementi metallici.

Un celeste chiaro, come un cielo attraversato da qualche nuvola, per il bracciale con catenella finale.

bracciale.celeste

Blu notte sobrio ed elegante per le perle di vetro trasparente, semplicemente alternate ai distanziali argentati.

bracciale.blu

Per chiudere la settimana in bellezza vi invito sul blog dell’amica Elena per la seconda puntata delle sue interviste (im)possibili.
Dedicata agli assidui del suo spazio virtuale questa rubrica settimanale nasce per creare l’occasione di conoscerci tra bloggers coinvolgendo i lettori che bazzicano l’uno o l’altro blog.
“Accendi la vita” -già il nome del blog dice molto sulla padrona di casa- è uno spazio accogliente in cui si chiacchiera e si scambiano opinioni sulla scia degli spunti offerti da Elena in modo sintetico e sempre accattivante.

Questa settimana la protagonista sono io, con una chiacchierata virtuale in cui potrete scoprire qualche piccola curiosità su di me.
Grazie Elena, per tutte le cose belle che hai scritto su di me e su “stravagaria”!

Viv

Beauty in pink

Il rosa è un colore che compare raramente nei miei lavori di bigiotteria.
Il motivo? Fatico a trovare varianti in questa tonalità che mi soddisfino per foggia e trasparenze.
Non così questa volta per mia fortuna, visto che mi era stato richiesto espressamente da regalare ad un’amica speciale.

La collana è in tutto e per tutto sorella di questa, apparsa qualche post fa nei toni del crema e del bronzo, ma su suggerimento della mia amica e committente è nato anche un bracciale nelle stesse tonalità morbide.

foto-10braccialettosetM.

Il rosa invece spadroneggia in questa nuova versione, in cui gli orecchini sono volutamente diseguali e riprendono gli elementi della collana: in un caso le perle in pasta di vetro rosa antico e oro e nell’altro i vetri lucidi cangianti.

Desktop82setrosa

Per concludere, il braccialetto con pastiglia centrale piatta e catenella finale per modulare la larghezza.

foto-6braccialerosa

Come rugiada rinfrescante da questa creazione sono arrivate parole bellissime e sto meditando di incorniciare la mail affettuosa ed entusiastica con cui è stato accolto il mio lavoro.
La mia autostima ha fatto una gita corroborante nell’iperuranio ed ora sono tornata “più bella che pria”.

Viv

Set anticato color miele

Questo tipo di lavorazione prevede che le perline vengano cucite tra loro con il filo di nylon a formare delle geometrie.
In questo caso il motivo centrale è realizzato con rosette multiple a sei petali ed è raddoppiato in modo da risultare perfettamente identico su entrambi i lati.

Il set ha un sapore liberty, nel medesimo stile di un ciondolo -uno dei miei preferiti- pubblicato in questo post.

foto-1set miele

I colori sono caldi, coi riflessi del sole e della sabbia

foto-25ciondolomiele

e i piccoli cristalli si abbinano alle perline color bronzo, creando un contrasto adatto alle serate d’estate.

foto-26braccialemiele2

Per chi è azzurro-dipendente -e siete tante, lo so- ecco invece il gemello nelle tonalità del blu.

foto-21brazz

Viv

Aspettando l’estate

Oggi festeggio un sole ancora indeciso ma soprattutto una giornata finalmente asciutta con un bracciale bianco e acciaio che starà benissimo sull’abbronzatura.

foto-18braccialebianco

L’ho abbinato a un paio di orecchini bianchi illuminati dalla trasparenza dei cristalli.

foto-12orecchinibianchi

E aspettando il cielo intenso e luminoso in cui vorremmo specchiarci alzando lo sguardo, ho creato anche la versione turchese.

foto-017orecchinituchesi

Viv

Una distesa di fiorellini blu

Torno alla bigiotteria con un bracciale a fascia in cristalli blu e celesti.
Una volta il blu era il colore della primavera per eccellenza e in questa stagione si sprecavano gli accessori di questo colore.
Ormai la moda consente di spaziare ma questo modello mi è piaciuto immaginarlo proprio nei toni del blu confidando che troverà la sua strada per abbinarsi anche al jeans e agli abitini più colorati che ultimamente prediligiamo in questa stagione.

I cristalli sono cuciti con il filo di nylon e sulla superficie è visibile un decoro alternato di minuscoli fiorellini in tinta.

Viv