Perle di fiume e madreperla

Piccole perle di fiume, acquamarina e agata. I toni morbidi e azzurrati di questi orecchini li rendono perfetti in abbinamento coi grigi, blu e celesti.
Per le donne dalla carnagione chiara e luminosa, quelle che in armocromia rientrano nelle categorie summer. 
Monachella semplice nickel free.

Sfumature di verde e viola per la tormalina, la perla di fiume aggiunge luminosità insieme all’elemento centrale in ottone dorato.
Perfetto per bionde, rosse e castano ramate.

Tormalina rosata con sfumature calde,  elemento in ottone dorato con intagli e madreperla piatta.

Perno in ottone lavorato, agata sfaccettata e madreperla piatta.
Semplicissimi e molto eleganti.

Gli abiti sono riproduzioni fotografiche tratte dal catalogo dell’esposizione che il Victoria & Albert Museum ha dedicato alla Maison Dior nei mesi scorsi.
Ma volete sapere una cosa bella? Questi orecchini vi staranno una favola anche senza questi abiti strepitosi.

Viv

Dettagli in rosa

Sarà la tormalina rosa antico, sarà la lucentezza della perla di fiume o forse la trasparenza del quarzo con le sue delicate venature rosate, fatto sta che non riesco ad immaginare nessuna delle mie amiche a cui questi orecchini non starebbero bene.

Due paia di orecchini gemelli, con perni importanti in ottone dorato, perle di fiume, pietre dure e nodi da orefice per un effetto elegante e curato.

Viv

Notturno in laguna

Tra una borsa e l’altra c’è sempre spazio per un paio di orecchini, specie se l’accostamento di colori evoca immagini incagliate da qualche parte tra un raggio di luna e un salice ritorto che sfiora la superficie dell’acqua.
E comunque io non resisto a questo verde giada.

Onice e giada con perno in ottone.

Viv

Collane in perle di carta

Tornano le perle di carta che avevo utilizzato un anno fa per gli orecchini a goccia.
Qui nel lab di Stravagaria funziona così, gli acquisti attendono pazienti a volte un anno, a volte un lustro o più. Trovano posto in una scatola o in un cassetto finché nasce un’idea che dà loro forma.
A queste belle perle rosso laccato e rosso India ho abbinato delle perle in ceramica sui toni del beige e dell’azzurro e dei cordoncini di cotone cerato.

Rosso lacca e beige per il girocollo morbido.

Rosso India e azzurro per la collana di lunghezza media con cordoncino bicolore.

Lo schema è simile per entrambe le collane ma cambiano le lunghezze e i dettagli nelle finiture. Del resto è difficile trovare tra le mie collane due accessori perfettamente uguali, a volta replico ma quasi sempre cambio qualcosa e comunque sia il “fatto a mano” è per sua natura unico persino nelle sue piccole imperfezioni.
Piccole, eh! Se no, per citare il papà di mio marito non si parla più di creazioni artigianali ma di slambrót*.

*per i non bresciani, pasticcio, lavoro non accurato.

Viv

Summer earrings

L’estate è la stagione degli accessori, sarà che in vacanza basta anche solo un paio di orecchini per dare risalto all’abbronzatura.

Pasta di corallo rosa e amazzonite.
Per l’amica in attesa che non sa ancora se sarà maschio o se sarà femmina, per chi ama le tinte pastello, per le bionde, per le more e per le rosse… sì, perché questi colori stanno bene davvero a tutte.

Plastica leggerissima e resina di vetro per il secondo paio, sempre con l’elemento dorato a fare da trait d’union e un accenno di bianco ottico che d’estate fa risaltare qualsiasi incarnato.

Per entrambi ho utilizzato nodi da orefice; i perni e gli elementi in ottone sono nickel free.

Viv

Bracciale in corda

La bigiotteria in corda naturale si utilizza quasi esclusivamente d’estate e, visto che da qualche giorno il tempo sembra finalmente essersi allineato al calendario, festeggio con un bracciale in corda con tanti piccoli nodi a separare ciuffi di perle e cristalli.

La vera eleganza è semplicità, soprattutto in vacanza.
Le perle sono il contraltare naturale della corda e i cristalli di questo bracciale si muovono e catturano la luce come piccoli charms.

In abbinamento perfetto con l’abbronzatura. Per chi d’estate non ama mettere in valigia gioielli preziosi ma non per questo rinuncia agli accessori.

Viv