“Doudou” per neonati

Da un po’ avevo in mente di cucire un doudou, cioè uno di quei pupazzetti per neonati a metà tra un peluche e il lenzuolino di Linus.
Quando mi sono accorta che la mia scorta di pensierini handmade per i più piccoli era in esaurimento ho deciso di correre ai ripari e in breve questo progetto ha scalato la mia “to do list” fino a raggiungere la pole position.

Per la verità ero convinta che in rete avrei trovato un tutorial che mi aiutasse ad orientarmi almeno per le misure ma non ho trovato nulla e così il pattern me lo sono disegnato di sana pianta.

Quindi, potendo spaziare, complice un recente acquisto provenzale -la stoffa in tinta unita che ho usato per il muso e le zampette- ho lasciato orsi e coniglietti per la prossima occasione e mi sono lanciata su una volpina dai colori vivaci, perfetta sia per maschietti che femminucce.

L’unica zona imbottita è la testa, il resto del corpo alterna il cotone e la spugna, con qualche piccola decorazione in feltro.

Tenera e allegra, quasi quasi me la porto a letto.

Viv

Annunci

Baby toy. I #pupattoli

Mi sono fatta prendere la mano dalla creazione dei pupazzi e alla fine sono arrivata dove era inevitabile arrivare: ai #pupattoli ovvero i pupazzi made by Stravagaria.

Questo è il giocattolo da regalare a partire dai primi mesi, quello da strapazzare e da portare a nanna, da coinvolgere nel gioco e durante le prime trasferte dai nonni.

Il corpo è già “vestito” per così dire ed è facilmente lavabile. Gli abitini possono essere tolti e sostituiti. Occhi, naso e bocca sono interamente ricamati, inclusa la piccola luce bianca nello sguardo.

Il primo non poteva che essere un micio ma ho messo al sicuro il pattern e con qualche modifica chissà che non arrivi tutto lo zoo.

Viv

Coniglietta 2.0

In parte simile alle precedenti in realtà è una coniglietta che ho rielaborato in larga misura perché sia innanzitutto compagna di gioco.
Ho ridisegnato il progetto della testa in modo da inserire i tagli per le cuciture delle orecchie e ho modificato il corpo centrale per assemblare a macchina anche le zampette superiori. Questi dettagli la rendono più resistente e compatta in termini di sicurezza.

Pantaloni e abitino inoltre sono stati studiati in modo da poter essere sfilati con facilità e all’occorrenza lavati o cambiati.

I prototipi per loro natura necessitano di un tempo maggiore, bisogna essere disposti a disfare, buttare, cambiare rotta ma ogni errore consente di perfezionare l’idea creando un modello che faccia da punto di partenza per i lavori successivi. Confesso che ho cominciato anche a disegnare una serie di faccine per i nuovi pupazzi made by Stravagaria.
Pian piano arriverò a capire che tipo di mamma voglio essere.

Viv

Coniglietta azzurra

In un mare di fiorellini su sfondo azzurro si fa largo la nuova coniglietta Tilda.

Ho fatto delle piccole modifiche al modello originale in modo che possa essere maneggiata anche da una bimba piccola senza pericoli.
Per esempio ho evitato elementi decorativi, come i bottoncini sullo scamiciato, che potrebbero essere ingeriti e ho cucito gli arti superiori separatamente in modo che, se accidentalmente dovessero essere strappati dal corpo, non rilascino l’ovatta dell’imbottitura.

Sono in arrivo altri pupazzi, quando si comincia è difficile fermarsi.

Viv

Un coniglietto per Teresa

Dopo il primo coniglietto continuavo a dirmi che era tempo di farne un altro ma come spesso accade l’occasione me l’ha data una mamma in attesa di una bimba che nascerà a dicembre.
Colori di riferimento rosa polveroso e grigio che sono quelli scelti per la cameretta, una cameretta vintage.

Quando si cerca di provare ad esaudire un desiderio la parte più difficile è senza dubbio la progettazione o, come in questo caso, la scelta delle stoffe.
Sono stata indecisa per un pomeriggio intero, continuando ad accostare tessuti e a immaginare l’effetto finale: un abitino grigio, per quanto di una tonalità tenue, sarebbe risultato un po’ spento sul beige della coniglietta, quanto al rosa non sarebbe stato facile azzeccare la nuance degli arredi, senza contare che tra i tessuti si sprecano i rosa baby e i lilla ma non è altrettanto facile trovare un rosa polveroso che non sia tinta unita.

Una cosa sola mi premeva: non volevo una coniglietta smorta, la volevo luminosa e allegra, che si sposasse bene con un ambiente dai colori eleganti.
Ed eccola qui, la coniglietta per Teresa.

Alla fine il rosa polveroso l’ho utilizzato per le orecchie e il retro del cuoricino su cui ho ricamato il nome della bimba, mentre l’abitino è tutto in sangallo bianco che con il grigio è perfetto ed ha quel tocco retrò che piace alla mamma.

Alla fine ho sistemato il cuoricino a tracollina perché lo preferisco così.

Un tocco di fard ed eccola pronta per conoscere la sua nuova amica.

E quando Teresa farà la nanna avrà due occhi in più a vegliarla.
Il pattern, lo ricordo, è quello di Tone Finnanger.

Viv

Cute Whales

Chi lo dice che a Pasqua si devono regalare solo ovetti e colombe?
Dal libro “Tilda’s Toy Box” sono in arrivo le cute whales di Tone Finnanger, graziose balenottere di stoffa per i più piccoli.

IMG_0087_Fotor

L’unica modifica rispetto al modello Tilda sono gli occhi: li ho spostati verso le pinne e li ho contornati a punto scritto ombreggiandoli con delle ciglia civettuole.

Viv

C’è bisogno di colore!

L’inverno è il regno del nero e dei grigi, ma da qualche tempo ad ogni acquisto cerco di privilegiare colori meno spenti e pian pianino il mio armadio si sta popolando di lilla, arancioni e verdi.
Questa tendenza si è insinuata anche negli acquisti dei filati con questa lana morbidissima che mi ha ricordato subito un maglioncino con dei motivi traforati, simili a tante piccole Tour Eiffel, che mi aveva fatto la nonna quando ero piccina.

Non ce n’è, le bimbe ci nascono con un’attenzione all’accessorio vezzoso e la piccolina per cui ho realizzato questo cappellino non fa eccezione: ha visto una foto di questo e si è illuminata di fronte al grande fiore all’uncinetto.
Potevo forse far finta di nulla?

Ecco dunque la calottina baby in rosso corallo, un colore allegro e pieno di vita che si addice ad una donnina di neppure tre anni con le idee molto chiare.
Il fiore si è spostato sulla sommità ed è impreziosito con un bottoncino Cath Kidston.

IMG_1910_Fotor_Fotor_Collage_Fotor

Modello e misure sempre sul blog di Marica.

Viv