Porta-mascherine

Di questi tempi molti accessori ruotano intorno alle cautele sanitarie. Da subito è iniziata la diatriba “mascherine sì-mascherine no” e francamente non vorrei creare qui una polemica: ognuno è in grado, o dovrebbe esserlo, di adeguare l’uso ai propri comportamenti e alle circostanze.

A nessuno credo risulti confortevole circolare con la mascherina, detto questo in molti casi trovo sia un atto di “cortesia” dovuto (e uso il termine nella sua più ampia accezione); in altre situazioni invece è espressamente prescritto dai decreti quindi, in ottemperanza, la utilizzo quando richiesto e evito quando possibile senza rischi per nessuno. 

In ogni caso mascherine, guanti e gel igienizzante ci accompagnano in tutte le nostre uscite e questo accessorio, nato su richiesta di un’amica pendolare, permette di avere tutto in un’unica bustina di piccole dimensioni.


In una taschina trovano posto i guanti, nell’altra le mascherine e in quella centrale il flaconcino di disinfettante che, tra l’altro, molti tra i frequentatori abituali di mezzi pubblici già erano soliti portare con sé. 

I colori sono un mix dei miei preferiti: verde e corallo. 

Viv

 

Fior di magnolia

Le magnolie sono piante imponenti dalla bellezza quasi carnale.
Quando ero giovane in un giardino in cui capitavo spesso fioriva una magnolia maestosa, era uno spettacolo che non mi stancava mai.
Poi, come in una favola senza lieto fine, hanno venduto la proprietà e per ragioni che non ho compreso hanno abbattuto l’albero, forse ombreggiava troppo la casa o forse i nuovi acquirenti volevano uno spazio libero per parcheggiare con maggiore agio.
Ci sono rimasta male anche se a quel punto avevo già smesso di andare a trovare la magnolia.

Oggi ricordo quel tempo scandito dalla fioritura della magnolia con questo ricamo tratto da “Fleurs et plantes aromatiques” di M.Bonnin, V.Enginger, C. Lacroix.

Oblò ovale e piquet di cotone rosa baby per la bustina piatta rettangolare non imbottita.

Viv

“C” come cadeau

Questa volta l’iniziale è ricamata all’interno di un ghirlandina di rose a punto croce con un filato sfumato.


La bustina è capiente ma piatta, adatta per esempio per tenere in ordine documenti personali che vogliamo avere a portata di mano con un pizzico di stile.

Perfetta per un’idea regalo personalizzata. Io per esempio aggiungerei quelle belle maschere per la cura delle mani e dei piedi, perché mai come ora è importante continuare a prenderci cura di noi stesse.

Viv

Monogrammi

Approfitto della clausura per smaltire ricami pronti, stoffe, materiali accumulati nel tempo.
La mia settimana riparte con tre trousse con monogramma a punto croce.

Un’unica fantasia sia per l’esterno che per l’interno e piccole varianti nell’uso della passamaneria.

I fiorellini su sfondo panna e la delicatezza del pizzo fanno sognare la semplicità e il romanticismo della campagna.
L’azzurro chiama il cielo terso e induce pensieri lievi e rasserenanti.

Viv

Liberty frogs & butterflies

All’inizio era solo uno scampolo della larghezza di una spanna, una fantasia di ranocchie e farfalle da vetrata art decò ma quando l’ho accostata ad una stoffa @SantoroLondon che  avevo acquistato tempo fa -un colore con un sapore antico e tanti piccoli pois irregolari quasi sbiaditi- ha preso forma l’idea ed è nato un set di pochette che riecheggia le sere estive  quando il silenzio dei dopo cena è rotto solo dal gracidare delle rane.

Abbiamo ormai capito che la primavera ci sfuggirà tra le dita in un susseguirsi di bollettini della protezione civile ma io butto il cuore oltre l’ostacolo e guardo all’estate che spero ci restituisca la serenità per vivere gli attimi con pienezza e gratitudine. Allora la solitudine non sarà imposta per decreto e l’immobilità di quelle serate tornerà a sembrarci un dono prezioso e non una sospensione gravata da troppe apprensioni.

Viv