Tag

, ,

Questa lana è chiamata così perché la lavorazione produce una sorta di fiorellino, uno sbuffo che contribuisce a movimentare la tessitura.

Come è intuibile non richiede l’utilizzo di punti particolari: va lavorata a legaccio con il solo accorgimento di contare spesso i punti. I fili accessori che compongono il fiore infatti possono essere facilmente scambiati per punti con un conseguente aumento involontario del volume.

Il risultato è uno scaldacollo con motivi in rilievo che alterna i colori di stagione e che si sposa facilmente con tutti i maglioni del nostro armadio.

Viv

 

Annunci