Solo Flora

Stefania Bertola, Solo Flora, UP Feltrinelli

Vi dicono niente “Streghetta mia” di Bianca Pitzorno o “Streghe” di Rohald Dahl? No?  Però non potete non conoscere Harry Potter, dunque l’atmosfera di questo breve racconto per ragazzi non vi sarà del tutto estranea.

Al posto dei Babbani i Normal People, invece degli abitanti del mondo magico i DS (Different People) e visto che non c’è un binario 9 e 3/4 è la vetrina della Tintoria Ada a dare accesso a San Mirtillo un paesino a pochi chilometri da Chivasso in cui l’adolescente e normalissima Flora dovrà trascorrere un anno ospite della famiglia magica degli zii mentre la mamma è in Australia per un progetto di lavoro.

In questo piccolo racconto c’è quello che conta all’età di Flora: la scuola, la famiglia, gli amici e soprattutto i primi amori ovvero il fidanzatino Leo che la aspetta tutti i fine settimana a Torino e i baci pieni di magia, con e senza incantesimi, di Martin Indigo. E poi ci sono fate, maghi, leprecauni, vampiri, le bacchette che fabbrica lo zio Odoacre, i dispetti delle nuove compagne e un recital musicale che dovrebbe salvare l’autonomia di San Mirtillo. A quanto pare anche i paesi magici hanno problemi di organizzazione territoriale e rischiano l’accorpamento come qualsiasi piccolo comune babbano.
L’idea che mi è piaciuta di più? Il fatto che in questo piccolo mondo di persone superdotate la magia non sia infinita ma si consumi con l’utilizzo, da cui l’invito a non abusarne sconsideratamente. Nel racconto resta giusto un’idea ma è comunque uno spunto interessante.
Qualche parolaccia qua e là -nulla che possa tramortire un adolescente- e la tematica relativa agli approcci tra adolescenti ne fanno un libriccino adatto a ragazzi dai 12 anni in su.
Parliamo comunque di una fiaba da prendere per quello che è: un divertissement che si legge in un paio di ore con quegli stessi ingredienti di ironia e freschezza che la  Bertola mette in tutti i suoi romanzi.

Viv

12 pensieri riguardo “Solo Flora

  1. Sì, sembra proprio uno spunto interessante, mi piace come ambientazione, di questa autrice ho già sentito parlare, forse qui da te?
    Le tue letture sono sempre varie, mi sembra un libro piacevole! Un bacione Viv, buona giornata.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.