Saga dei Cazalet, Capitolo IV

Elizabeth Jane Howard, Allontanarsi, Fazi

In aprile è uscito il quarto volume della saga dei Cazalet di E. J. Howard –qui la recensione dei primi due. Per settembre Fazi ha già annunciato la pubblicazione del capitolo conclusivo per cui, chi lo volesse, potrà immergersi in una lettura senza soluzione di continuità o comunque modulare le pause a suo piacimento in modo da non dover riprendere i volumi precedenti per ricostruire i vuoti di memoria, come ho dovuto fare io in alcuni casi.

Trattandosi di un romanzo corale dove si affaccia un buon numero di personaggi, con interazioni comuni e personali, perchè la lettura sia godibile è indispensabile collocare ciascuno al suo posto con le parentele e le relazioni che gli corrispondono, scappatelle e innamorati occasionali inclusi.
In generale infatti viene data per scontata la conoscenza pregressa e gli accenni al passato sono funzionali al romanzo in corso per cui, secondo consuetudine scolastica, gli assenti sono pregati di chiedere gli appunti ai compagni diligenti e si sconsiglia una lettura non cronologica.

All’inizio del quarto volume la guerra è finita, i sopravvissuti sono tornati in patria e Londra fa i conti con la ricostruzione, i lutti, le restrizioni alimentari ed energetiche e la lenta ripresa economica.
Vorrei raccontarvi di Rupert e Zoë, che si ritrovano dopo anni di separazione, di Polly e Clary che vivono le prime esperienze come giovani donne indipendenti, di Hugh, di Archie, di Villy ed Edward che avevamo lasciato sull’orlo della separazione, ma sono certa preferiate lo faccia Elizabeth Jane Howard e non voglio anticipare neppure uno di quei piccoli dettagli che rendono la narrazione così familiare e godibile anche dopo centinaia di pagine.

Il racconto alterna le vicende degli uni e degli altri con la naturalezza e la pacatezza che è propria dei grandi romanzi corali, per cui quando l’attenzione scivola altrove è sempre una piccola separazione, ci si vorrebbe trattenere in compagnia di quei personaggi che hanno riempito le ultime pagine e saperne qualcosina di più, proprio come capiterebbe nella vita di tutti i giorni quando si passa del tempo con persone che ci incuriosiscono.
I Cazalet disegnati dalla Howard sono imperfetti, convivono con nobili slanci e debolezze puerili, obbediscono ai chiaro-scuri e si muovono con la coerenza -e a volte l’incoerenza- delle persone reali.

Inutile dire che aspetto l’uscita del quinto volume con quel misto di trepidante rammarico che accompagna una vacanza breve e definitiva, come l’ultimo bis di un concerto prima che si chiuda il sipario.

Viv

12 pensieri riguardo “Saga dei Cazalet, Capitolo IV

  1. Ecco che non lo sapevo ne fosse uscito un altro: ne ho qualcuno sul kindle in attesa di prossima lettura, quindi faccio tesoro delle tue consuete preziose informazioni e prendo nota dell’uscita!
    Un bacio 🙂

  2. Riconosco la sensazione bellissima che si prova quando si ama tanto un autore: non vedi l’ora di leggere e allo stesso tempo vorrei avere il libro ancora intonso.
    Ecco, a me è successo con i romanzi di Zola, poi questi personaggi tanto amati diventano quasi figure che ti sembra di conoscere davvero, no?
    Un bacione Viv, buona giornata!

    1. Scrivevo alla Miss che a inizio lettura non mi aveva entusiasmato subito (parlo del primo perchè per i successivi sapevo già cosa aspettarmi) ma pian piano i personaggi si delineano e si entra a far parte della famiglia.

    1. Tanti… quasi tutti di notte. Quando leggo poco uno alla settimana quando leggo molto anche una decina, a fine anno oscillo tra i sessanta e i centoventi libri. La differenza ormai è tra i libri che mi vien voglia di proseguire anche durante il giorno, compatibilmente con gli impegni vari, e quelli che invece leggo solo di sera e di notte. Questo fa parte della prima categoria il che depone a suo favore 😉

    1. Che piacere sentirti! Come te la passi, il buon retiro non ti annoia? Scherzo, in realtà lo so che ti tieni occupato anche senza il blog…non sei tipo da “mani in mano”. Buona giornata a te e consorte 😊

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.