Tag

, ,

Da quando mi dedico all’handmade, molti dei miei lavori sono stati destinati ai banchetti di alcune associazioni o a casi particolari di cui vengo a conoscenza di volta in volta.
Quando si tratta di volontariato non discrimino tra le due e le quattro zampe, nè mi sono mai fatta intimorire da chi si sente offeso dalla beneficenza nei confronti degli animali perché l’esperienza mi ha insegnato che l’indignazione è spesso pretestuosa.

Perchè gli animali e non i bambini? E perchè quelli rumeni e non quelli italiani? E i malati di leucemia e gli anziani e il vicino di casa? ” E via di questo passo fino alla chiusura definitiva del cuore e del portafoglio, perché dal vicino di pianerottolo si fa presto a rientrare a casa propria e “in fondo, di questi tempi, nessuno naviga nell’oro”. 

Siamo tutti bravi a trovare alternative fino all’immobilismo e del resto ogni angolo di questo mondo cela il suo bisogno.
Io faccio un passetto alla volta e riempio le mie scatole destinandole ora ad un progetto ora all’altro, sempre alla ricerca di ciò che gli altri buttano: stoffe, bottoni, cerniere, accessori di qualsiasi tipo.

Questa volta il mio grazie va ad un’amica che mi ha donato questi ritagli di stoffa stampata da cui ho ricavato una serie di portachiavi che finiranno sui banchetti natalizi dell’Associazione Gruppo Romania che da alcuni anni sostiene le spese di un Centro Diurno a Iasi, dove bambini provenienti da famiglie in difficoltà hanno accesso ad un supporto psicologico, pranzano, fanno i compiti e vengono tenuti lontano dalla strada.
Il link vi porterà al loro sito, passate a conoscerli!

IMG_2023_Fotor_Collage_Fotor

Viv