Café

Complici le vacanze natalizie ho ripreso in mano uno dei ricami abbandonati nel corso dell’anno passato, quelli che dalle crocettine professioniste della rete vengono comunemente chiamati “ufo” acronimo per unfinished objects.

foto_Fotor

In corso d’opera per la verità mi sono resa conto che le misure erano più ragguardevoli di quanto avessi supposto inizialmente e che il ricamo, malgrado le apparenze, era decisamente più impegnativo del previsto perciò, anche se il progetto iniziale comprendeva un secondo schema, mi prenderò una pausa e la spenderò nella scelta del soggetto da affiancare a questo primo lavoro.
Per le esperte del punto croce, che avranno senz’altro riconosciuto lo stile inconfondibile degli schemi Lili Points, aggiungo che i ricami tra i quali ho ristretto la mia scelta sono: “Le thé” e “Confiture de lait”.

foto-1_Fotor

Ora non resta che incorniciarlo e metterlo a dimora sopra la macchina del caffè.

Viv

Annunci

28 pensieri riguardo “Café

  1. Sempre eccelsa, cara Viv! Il punto croce, poi, e’ lungo e laborioso… E questo non e’ neppure su tela aida ma bisogna contare i fili… Inarrivabile! Nui chiniamo il capo, umilmente… 🙂

    1. Io trovo che gli schemi di Lili Points abbiano una marcia in più ma sono ingannevoli e notevolmente più impegnativi di quanto non sembri a una prima occhiata. L’avevo decisamente sottovalutato. 🙂

    1. Le prime volte quando leggevo “ho un cesto pieno di ufo” oppure “questo lavoro è uscito dalla cassapanca degli ufo” restavo interdetta ma poi ho capito che non è cosa aliena a nessuna di noi 😉

      1. Magari metto tutti gli Ufo in una scatola e te li spedisco 😃
        La verità è che sono negata ma ogni tanto mi riviene voglia di provare … E ci riprovo …

  2. Ciao Stravi….
    perdona questa intrusione assolutamente fuori dal contesto. Volevo dirti che ti ho menzionata per il “Shine On Award”. Se vai sull’ultimo mio articolo trovi tutto… Baciiii

  3. Viv, mi sono persa questo post!! Beh devo dire che puoi essere più che orgogliosa di aver portato a termine un progetto così impegnativo, ma farsi il caffè, ammirandolo, non ha prezzo.. 🙂 baci. Paola

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.