Gemelli diversi

Parto quadri-gemellare per questi pendenti che proseguono la linea “minimalista” con la quale mi identifico in questo periodo riguardo al soutache, solitamente molto più ricco di volute che danno origine a monili di dimensioni talvolta ragguardevoli.
Questi orecchini, invece, sono l’equivalente di una moneta da uno o due euro.

In comune hanno i colori delle tre piattine che ho cucito intorno alla pastiglia centrale con i fiorellini cangianti ma, secondo l’ottima tradizione dell'”aguzzate la vista” di enigmistica memoria, si rincorrono piccole differenze nel colore delle perline che formano la raggera esterna e nel pendente abbinato.
I primi nati nelle tonalità del viola cambiano faccia nella versione successiva

violagrande

grazie alle perline accessorie giallo oro.

giallo-oro-grande

Gli ultimi due utilizzano una pastiglia centrale più piccola.
Tonda per la versione giallo oro con un mezzo cristallo iridescente color del sole

giallo-oro-piccolo

ed esagonale per la versione in viola con goccia trasparente lilla.

violapiccolo

Per soddisfare la curiosità di chi nei commenti chiedeva cosa fossero le piattine per il soutache, le ho fotografate in primo piano nei colori che ho utilizzato per questi orecchini giallo senape, viola e lilla.

piattine

Viv

Annunci

40 pensieri riguardo “Gemelli diversi

      1. ..di niente, è la verità 🙂 anzi, mi hai fatto venir voglia di rifarmi i buchi alle orecchie, e te lo dice una che se vede un ago scoppia la tragedia…

  1. Cara Viv, conosco poco questa tecnica molto particolare che dà risultati bellissimi. E da gemella (veramente!) non posso che apprezzare indistintamente le due coppie di orecchini! 🙂 Un abbraccio. Paola

  2. Sai come la penso Viv. Te l’ho detto dalla prima volta che ho visto i tuoi lavori. Possiedi un gusto, un’armonia nella scelta di materiali e colori oltreché una manualità fuori dal normale. Per me sei sempre super bravissima 🙂

    1. Mi hai liberato da un pensiero insistente. Guardandoli continuavo a chiedermi cosa mi ricordassero e appena hai nominato le nacchere mi son detta “Ecco!”
      Se non ci fossi bisognerebbe inventarti 😀

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.