La soavissima discordia dell’amore

Stefania Bertola, La soavissima discordia dell’amore, TEA

foto

Grazie all’amica Polimena –qui la sua recensione- sono approdata a questo romanzo di Stefania Bertola di cui ricordavo di aver letto un unico libro più di un decennio fa.
Restiamo nell’ambito delle letture d’evasione ma in questo caso l’ironia oscura le sfumature rosa e la vena umoristica e sottilmente caricaturale ammanta trama e personaggi.

Intorno all’allestimento di uno spettacolo teatrale per amatori in cui Shakespeare viene pesantemente rivisitato da un regista d’avanguardia, si snodano le vicende semiserie di un gruppo di amici e conoscenti che al di fuori del palcoscenico sono, chi più chi meno, impegnati a dare una svolta alla propria vita.
Quattro amiche dei tempi del liceo, accompagnate ad uomini sbagliati, cercano soluzioni e si consolano aprendo a metà i Ringo e raschiando voluttuosamente la crema, un primo attore sogna le fiction ma non ha il coraggio di imporsi alla fidanzata virago, suocere impiccione predispongono e vigilano ossessivamente sulla cerimonia nuziale di figli recalcitranti, rifiutando di accettare l’evidenza che il matrimonio “non s’ha da fare”.
I personaggi -dentro e fuori dal teatro- si muovono con un disordine armonico, grotteschi ma verosimili nelle loro idiosincrasie così rassicuranti, guidati quasi inconsapevolmente dai versi del Bardo che vengono gridati a squarciagola durante le prove dello spettacolo.
Piccole bugie, sotterfugi e un lieto fine corale da commedia shakespeariana.
Per passare qualche ora di intrattenimento lasciandosi alle spalle i drammi del quotidiano e di certa letteratura femminile di genere.

Viv

Pubblicità

10 pensieri riguardo “La soavissima discordia dell’amore

  1. Grazie per la segnalazione! Ultimamente sto leggendo parecchi bei libri grazie ai tuoi posts…. sei diventata un servizio di pubblica utilità oltre che offrire un bellissimo blog da visitare costantemente…
    Ciao, Tatiana

    1. Wow ti ringrazio! Non tutto quello che leggo finisce su queste pagine e non tutto quello che finisce su queste pagine merita attenzione ma se ho tempo due parole mi diverte scriverle sempre 🙂 bacioni

  2. Ho letto parecchio bene di questa autrice,penso che appena calma un po’ questo caldo andrò in libreria a prelevare qualcosa di suo.
    Un bacio Viv♣
    liù

  3. Questo teatro tutto al femminile pare un posto gradevole per trascorrere qualche ora di svago, il fatto che ci sia Shakespeare come sfondo rende tutto ancora più intigante.
    Ha ragione Cucinaincontroluce, il tuo è un blog di pubblica utilità, una biblioteca virtuale con tanti scaffali pieni di libri che ognuno può scegliere a proprio piacimento.
    Bacione Viv, buona giornata a te!

    1. Grazie Miss, a me piace chiacchierare e leggere di libri, anche quando non sono capolavori. Adorerei avere una sala da tè in cui ci si ritrovasse tra amiche a chiacchierare di libri e magari a fare qualche lavoretto di cucito 😀

  4. Ciao Viv, devo giusto decidere quali libri portarmi da Corrado: uno lo so, l’altro ancora no e in libreria ho anche questo della Bertola, che mi ha sempre fatta svagare… Sono ancora indecisa, vedremo…
    Intanto un bacio a te ;-*

  5. Ricorda TANTISSIMO, dalla tua descrizione, quel capolavoro prima cinematografico poi teatrale (il contrario del solito) di “Nel bel mezzo di un gelido inverno”…sarebbe da leggere per capire se è solo qualche accenno o é di piú

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.