Sottopentola speziato

Un’amica me ne ha regalato uno per Natale e il suo profumo ha invaso piacevolmente la cucina tanto che ho pensato di duplicarlo e proporlo come primo tutorial.

foto-14tuto11

Ho scelto un lavoro facile e velocissimo, adatto anche a chi non abbia mai provato a cimentarsi con il cucito.
Infatti questo sottopentola richiede solamente una manciata di cuciture diritte che scegliendo un tessuto rigato saranno ancora più semplici da eseguire.

Il punto di forza è l’imbottitura.
Per ottenere un aroma intenso e persistente sarà sufficiente lasciar riposare per almeno qualche settimana, in un contenitore ermetico, una miscela di riso, cannella, noce moscata e chiodi di garofano.
In alternativa si può creare una miscela aromatizzata al caffè.

Preparare un taglio di tessuto in cotone lungo cm 48 e largo cm 24.
In questo caso è già incluso il margine di cucitura.
Piegare verso l’interno i bordi dei due lati corti, spillare e stirare per fissare la piega e facilitare la cucitura finale (foto 1).
Piegare a metà la lunghezza, diritti contro, e far combaciare i bordi superiori, fissando con alcuni spilli (foto 2).

2

Cucire i due laterali per formare il sacchetto (foto 3) e tagliare l’eccesso di stoffa sul fondo senza avvicinarsi troppo alla cucitura (foto 4).

4

Voltare il sacchetto sul diritto e spingere fuori gli angoli con delicatezza aiutandosi con un bastoncino (foto 5).
Segnare longitudinalmente la metà con uno spillo e poi ancora la metà, dividendo così il sacchetto in quattro cannoncini uguali (foto 6).
Procedere con le tre cuciture usando un filo in colore contrastante, fissando bene il filo dei margini in modo che i divisori restino separati in modo netto (foto 7).

7

Tenendo il sacchetto con l’apertura verso l’alto ed aiutandosi con un imbuto, riempire col riso speziato i quattro cannoncini fino a 2 cm dal bordo (foto 8).
Facendo attenzione a non far uscire il riso, avvicinare i lembi superiori e spillarli. Per facilitare la cucitura si può fare una veloce imbastitura (foto 9).
Cucire a macchina a filo del bordino (foto 10) o a mano con piccoli punti ravvicinati.
Nel caso si proceda a macchina consiglio di appoggiare il sottopentola su uno spessore, che lo sollevi all’altezza dell’ago, in modo che il peso non interferisca con la cucitura, trascinando verso il basso il lavoro.

10

Per ottenere un sottopentola più largo sarà sufficiente aggiungere multipli di cm 5,5 che corrispondono alla larghezza di ogni singola canna.
Ed ecco il sottopentola pronto a rilasciare i suoi aromi speziati nelle nostre cucine.

foto-1setpresinasottopentola

Per chi volesse realizzare anche la presina a cappuccio segue tutorial.

Viv

NB: Per realizzare un tutorial occorrono tempo e pazienza. Se utilizzi questo tutorial metti il link al mio blog in segno di apprezzamento per il mio lavoro.
Grazie

Annunci

41 pensieri riguardo “Sottopentola speziato

  1. Ma tu guarda che creatività, non avrei mai pensato che si potesse creare qualcosa di simile.
    Ma brava Viv, è un’ idea bellissima e il tuo profumato tutorial è fatto in maniera molto chiara, complimentissimi!
    Bacioni!

  2. Riesci sempre in un modo o nell’altro a sorprendere chi ti legge. Pensavo potesse cambiare la fantasia dei tuoi lavori ma che fossi un così grande pozzo di idee (anche utili) no. Un bacino Stravy, complimenti davvero! 🙂

    1. Questi non li ancora testati ma ogni tanto mi capita di appoggiare le pentole sugli strofinacci e non è mai capitato niente. Certo che forse eviterei la bistecchiera incandescente 😉 ti saprò dire…

  3. CIao !! Sono passata a curiosare … Che bella idea !! 🙂 sono contenta che ti sei iscritta al mio blog !! Cosi’ ho potuto scoprire il tuo … io non sono un granchè brava nella ricerca … questo genere di lavori mi piacciono tantissimo !! Non vedo l’ora di provare ! … ora vado avanti a curiosare … a presto
    Lara

    1. Ciao Lara benvenuta! Mi sono appassionata alla tua storia sull’orsetto giallo, che vuoi farci… sono una sentimentale! A me piacerebbe tanto ritrovare i miei
      “libroni delle fiabe” in quel mercatino, chissà magari prima o poi… A presto

  4. fantastica! la mamma di un’amica mi ha confezionato allo steso modo dei bellissimi sacchetti profuma-biancheria alla lavanda… li amo! e l tengo appesi alla testiera del mio lett, invece hce chiusi nei cassetti, tanto sono buoni 🙂

  5. Ho appena finito un portatorte con abbinato il porta bottiglie. Con gli avanzi di stoffa volevo fare altro. Mi piace l’idea del sottopentola. Ma quanto riso ci vuole più o meno. Visto che deve riposare qualche settimana non vorrei poi trovarmi con poco riso e dover ricominciare. Grazie mille.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.