Tag

, ,

La piccola di casa è cresciuta.
Aggiungerei in età, grazia e bellezza come si dice nelle fiabe.

foto-3pennyanticata

Ora è una signorina di otto mesi con il peso specifico del piombo, un’autentica velocista quando sfreccia per il corridoio e, visto che nessuno è qui per smentirmi, di grande, grandissima intelligenza.

foto-1sguardo2

Dei suoi talenti beneficiano anche le sorelle, soprattutto la “blu” che come ogni principessa che si rispetti ama circondarsi di servitori zelanti.

foto-7salka

La pesante porta scorrevole è chiusa? Nessun problema basta chiamare Penny che l’aprirà in un attimo sdraiandosi sulla schiena e spingendola via facendo leva con le zampe posteriori.

Va da sé che, trattandosi di una gattina “adolescente” con un cervello fino, il tutto si coniuga con un insopprimibile desiderio di sperimentazione e quindi, nell’ordine, abbiamo sorpreso il genietto di casa che:
– si trastullava rotolandosi su una montagna di sabbietta dopo aver rotto il sacchetto della lettiera appena acquistata che era stato abbandonato alla sua portata mentre il resto della spesa finiva nel frigo
– rovesciava ripetutamente lo scopino del bagno e la ciotola dell’acqua dove si abbevera con le sorelle
– srotolava il rotolo della carta igienica e ci si avvoltolava tutta contenta

foto-14pollo

Abbiamo inoltre salvato con scatti da olimpionici tazze e bicchieri che rischiavano di traguardare il pavimento con il gatto appeso alla tovaglia -e qualche volta abbiamo raccolto diligentemente i cocci- e siamo stati coinvolti in numerose cacce al tesoro per ritrovare spolette di filo, accessori della macchina da cucire e, ultimo ma non meno affascinante, il “salterello” del lavandino del bagno -sì, proprio il tappo di metallo che impedisce all’acqua di defluire- che era stato nascosto nel tubo in cui Penny si rifugia per fare la nanna.

foto-6pennytubo

Eh sì, perché esistono le gazze ladre e le gatte cleptomani e in casa nostra ne abbiamo due.
La differenza? Salka deposita ogni trofeo nella ciotola dell’acqua.

Zia Milly, dall’alto dei suoi cinque anni -e delle sue postazioni di “sicurezza”- guarda con stupore la giocosa esuberanza delle piccole di casa

N

e non dà confidenza a chi vorrebbe coinvolgerla in giochi troppo esuberanti

foto-9interazione

rinunciando tuttavia a condividere anche i momenti di tenerezza tra sorelline.

Viv