I gatti e il topo

Tag

, , , ,

Il modello della Dumpling di Michelle patterns mi è piaciuto talmente tanto che ho deciso di modificarlo per realizzare un portapenne da borsetta.

Il modello di partenza lo trovate qui, io mi sono limitata ad allungare la parte centrale e a disegnare un arco più basso.

IMG_0848_Fotor

Ingrandendo con la stampante il modello base invece si ottiene una pochette di dimensioni intermedie.

IMG_0842_Fotor

Il topino del ricamo ha riposato in un cassetto per quasi un decennio e finalmente ha trovato la sua destinazione finale. Si tratta di un particolare tratto dal libro di Priscilla Hillman “Priscilla’s Babyland”.

IMG_0852_Fotor_Collage_Fotor

Mi pare che si trovi del tutto a suo agio circondato da quei gatti, che dite?

Viv

Dumplings!

Tag

, , , ,

Il modello è un free di Michelle patterns che potete scaricare qui insieme alle istruzioni.

Il risultato -almeno secondo la mia stampante- è una pochettina piuttosto piccola che si può facilmente adattare a molti utilizzi.

Porta-ciuccio da passeggio?

IMG_0813_Fotor_Collage_Fotor

Necessaire di emergenza per il cucito?

IMG_0820_Fotor_Collage_Fotor_Fotor

Portachiavi con cerniera?

IMG_0861_Fotor_Collage_Fotor

E ingrandendo lo schema, si aprono nuove meravigliose destinazioni d’uso.

Viv

La traduttrice

Tag

,

Rabih Alameddine, La traduttrice, Bompiani

IMG_6264_Fotor

Aaliya vive a Beirut in un appartamento troppo grande per una donna sola. Ripudiata dal marito quando era ancora giovanissima, libraia per caso e traduttrice per vocazione ha trascorso una vita solitaria e bidimensionale in compagnia dei classici della letteratura, della musica e delle sue traduzioni, poco meno di un romanzo all’anno da cinquant’anni.
Nessuna di queste fatiche è mai stata pubblicata, Aaliya conserva le risme di fogli in scatole di cartone ammassate negli spazi inutilizzati della sua casa.
Il romanzo si apre all’alba di un nuovo anno quando si compie la scelta del testo con cui riempirà i prossimi dodici mesi.

Un flusso di coscienza, un diario intimo con cui la protagonista si rivolge direttamene al lettore ripercorrendo la sua esistenza solitaria, la sua amicizia con Hannah, l’unica a cui abbia permesso di avvicinarsi, la sua passione per la letteratura.
Un personaggio dal carattere spigoloso, che ha sviluppato una decisa misantropia e un’avversione per i rapporti sociali, anche quelli superficiali con le vicine di casa che nelle ultime pagine irromperanno tra le pareti del suo santuario casalingo per aiutarla a salvare i manoscritti a dispetto della sua ritrosia.

Eppure, fatte salve le ultime pagine, le più autentiche a mio avviso, non si instaura alcuna empatia tra il lettore e il vissuto della protagonista. Complice una traduzione poco accurata e l’assenza di trama -che di per sé non costituisce un elemento negativo- i ricordi di Aaliya appaiono pretestuosi, uno sfoggio di cultura che non fa insorgere nessun desiderio di condivisione.
In originale il titolo del romanzo è “Una donna inutile” così come inutile è lo sforzo di traduzione della protagonista che invece di tradurre in arabo testi originali dal francese o dall’inglese, lingue che conosce e pratica, sceglie classici in lingue che non le sono familiari incrociando traduzioni preesistenti anglo-francesi.
Vista la materia del romanzo non passa inosservata la trascuratezza della traduzione italiana che si è lasciata sfuggire alcuni strafalcioni imperdonabili.
Un esempio? Il pas de deux della coppia di danzatrici sul carillon -in francese anche nel testo italiano- tradotto nelle note con “non due”.

Viv

Dettagli in romantico velluto

Tag

, , , , , ,

Oggi i mezziguanti si tingono di romanticismo con piccoli dettagli retrò in velluto.

Nero integrale con fiocco, perlina e charm a cuore.

IMG_7566_Fotor_Fotor_Collage_Fotor

Viola con polsino a costine due per due.

IMG_0806_Fotor_Fotor_Collage_Fotor

Viola con finiture in nero che riprendono il fiocchetto in velluto.

IMG_0805_Fotor_Collage_Fotor

Con questa ultima tranche di guantini metto in pausa i ferri da maglia e torno a chiudermi in craft room.

Viv

Purple rain

Tag

, , , , , , , , , ,

Dopo un brevissimo anticipo di primavera, giusto quarantotto ore, siamo nuovamente sotto la pioggia e tornano di attualità gli accessori di lana.

Dopo la versione bordeaux e quella nera ecco lo scaldacollo viola.

FullSizeRender-2_Fotor_Fotor_Collage_Fotor

In questo caso la spilla è ancora una rosellina in feltro grigio, facilissima da realizzare -ormai potete verificarlo di persona con il tutorial- e di grande effetto soprattutto perché mi piace l’alternanza di materiali e il contrasto dei colori.

Per il secondo scaldacollo sono tornata al fiore all’uncinetto con una piccola cascata di riccioli e un bottone tono su tono.

IMG_0635_Fotor_Fotor_Collage_Fotor

E per non deludere gli appassionati del coordinato ecco i mezziguanti, davvero trendy in questa nuance di colore.

IMG_0714_Fotor

Nel frattempo ho potuto constatare una volta di più quanto sia dispettoso il colore viola e quanto sia difficile fotografarlo senza che diventi tutt’altro dall’originale.

IMG_0769_Fotor

Viv